Materiali spiaggiati, sopralluogo del sindaco: a breve richiesta stato di calamità

Sopralluogo lungo il litorale senigalliese per verificare la preoccupante situazione del materiale recentemente spiaggiatosi

SENIGALLIA – Il sindaco Maurizio Mangialardi e l’assessore regionale alla difesa del suolo e della costa, Angelo Sciapichetti, hanno svolto nel tardo pomeriggio di ieri un sopralluogo lungo il litorale senigalliese per verificare la preoccupante situazione del materiale recentemente spiaggiatosi.

«Anzitutto – afferma il sindaco Mangialardi – ringrazio l’assessore Sciapichetti per essersi attivato immediatamente, venendo a Senigallia per controllare di persona l’entità del problema. I nostri uffici stanno redigendo la richiesta di verifica dello stato di calamità che provvederemo a breve a trasmettere alla Regione Marche. La situazione venutasi a creare con lo spiaggiamento di materiali lungo il litorale cittadino è un evento anomalo reiterato che rischia di diventare insostenibile per il nostro Comune sia sotto il profilo finanziario, sia sotto l'aspetto delle ripercussioni economiche sugli operatori balneari in vista della nuova stagione estiva. Va da sé che la gestione e lo smaltimento delle 8000 tonnellate di rifiuti attualmente stoccate sulla spiaggia, che rischiano di diventare 10000 in breve tempo, non possono restare in capo alla sola Amministrazione comunale, tenuto conto anche del ruolo di primo piano che Senigallia ricopre all’interno del sistema turistico regionale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento