menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senigallia, tutto pronto per il vernissage con il maestro Vessicchio

Il programma della giornata parte dalle 16.30 con il taglio del nastro al quale prenderà parte anche il sindaco Maurizio Mangialardi

Ultimi preparativi, nonostante il festivo del Primo Maggio, in vista della presentazione di Laboratorio + Inedito in compagnia del Maestro Beppe Vessicchio. Domani, mercoledì 3 maggio, il Maestro si esibirà con i suoi Solisti del Sesto Armonico (Gennaro Desiderio, Nico Ciricugno, Zita Mucsi, Suszanna Krasznai, Igor Barbaro, Toni Loderini e le voci di Giacinta Nicotra e Teresa Italiano) al civico 387 di via Raffallo Sanzio dove sorgerà il nuovo concept store dedicato all'outdoor living per strutture ricettive e private. «Il Maestro ha accettato amichevolmente il nostro invito a partecipare alla presentazione dell''outdoor di Laboratorio + Inedito – spiegano dall'organizzazione - perché condividiamo con lui, oltre alla personale amicizia, l'approccio "armonico" nei confronti delle nostre attività e nei rapporti interpersonali. L"assestamento armonico", che Vessicchio ricerca nella musica ,corrisponde a quanto noi vogliamo perseguire nel nostro Laboratorio». 

Il programma della giornata parte dalle 16.30 con il taglio del nastro al quale prenderà parte anche il sindaco Maurizio Mangialardi. Alle 18 le prime note del Maestro e del suo gruppo per entrare nel vivo del vernissage. «La nostra idea – spiega Michele Fraboni, direttore generale di Laboratorio + Inedito - è quella di rivoluzionare il modo di avvicinare le persone al design, trasformando la sala mostra statica in un concept store dinamico. Non il solito negozio dove si entra quando si ha intenzione di fare casa ma ambienti veri e vivibili al di fuori del contesto di vendita». 

Proprio per questo, l'esterno, a breve, diverrà un vero e proprio locale dove pranzare, cenare, assaporare un cocktail o incontrarsi con gli amici per un aperitivo a bordo piscina. Il tutto circondati da finiture, arredi e complementi d'arredo da rivista specializzata di settore. E l'opportunità, in questo caso, di tastare con mano anziché limitarsi a sfogliare pagine. «Perché Laboratorio + Inedito come nome? Perché rappresenta la nostra stessa essenza – prosegue Fraboni – che sta nel dare risalto alle idee, ai progetti, alla voglia di fare, di creare e di costruire in maniera nuova, inedita per l’appunto. Passare dalla teoria alla pratica è il nostro punto di partenza. Con il simbolo + per indicare l'unione e la somma delle forze nei progetti che realizziamo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento