Leo Bianchi a MasterChef Bulgaria per insegnare la cucina italiana

L'artista falconarese che da anni vive a Sofia è stato chiamato a fare il giudice esterno nella versione bulgara della popolare trasmissione tv: «Lo faranno arrabbiare?»

Leo Bianchi nel promo di Masterchef Bulgaria

«Qualcuno lo avrà fatto arrabbiare?». È la domanda che si pone il promo di MasterChef Bulgaria nel reclamizzare la presenza di Leo Bianchi come giudice esterno per la prova di creatività della popolare trasmissione. Leo, falconarase da anni in Bulgaria dove è diventato una celebrità tra musica, trasmissioni tv o radiofoniche. Anche dedicate al mondo dei fornelli e delle ricette, visto che Bianchi ha iniziato come ristoratore e continua ancora oggi, nonostante i riflettori, a portare avanti i suoi locali italiani, cucina molto apprezzata nel paese balcanico.  

Severo proprio come i "nostri" Cracco, Bastianich e Barbieri (e come d'altra parte prevede il format della trasmissione), Leo compare nel promo mentre, davanti ai concorrenti e dopo aver assaggiato un boccone esclama (in bulgaro che parla alla perfezione): «Ormai sono per metà di questo Paese, ma se fossi stato 100% italiano sarebbe stato un insulto». Il giorno della messa in onda non è stato ancora reso noto ma si parla della prossima settimana. Difficile per gli italiani seguirla nonostante bTV, il canale che trasmette MasterChef Bg, sia la prima emittente privata del posto. Un po' la nostra Canale 5, per dire. In Italia è visibile solo in streaming sul web e la lingua bulgaro non è che sia poi così orecchiabile se non la si conosce affatto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento