Jesi, calci alla Caritas e morsi ai carabinieri: arrestato

Un lavoratore stagionale è finito in manette per aver morso alla mano un carabiniere. In precedenza l'uomo aveva anche sferrato un calcio ad un operatore della mensa della Caritas

È stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni dai carabinieri di Jesi un cittadino marocchino di 36 anni, B.M.M., lavoratore stagionale in regola con il permesso di soggiorno e residente in città.

L’uomo, in evidente stato di ebrezza, aveva aggredito con un morso ad una mano un militare che lo aveva intercettato mentre era a bordo della sua auto. Ma il bracciante non era nuovo a sfoghi di questo genere: in precedenza aveva infatti sferrato un calcio ad un operatore della mensa della Caritas. E' stato condannato a 6 mesi con i benefici di legge.

Fonte: ANSA
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento