Armati di cacciavite, pianificavano furti in abitazione: coppia esiliata dalla città

Blitz delle Volanti, identificati e allontanati due giovani: lei è stata anche denunciata perché nascondeva l'arnese da scasso sotto i pantaloncini

Il cacciavite sequestrato

Si aggirava tra i palazzi di Torrette con un grosso cacciavite nascosto sotto i pantaloncini, insieme a un complice. Probabilmente stavano progettando qualche furto in abitazione, ma a rovinare i loro piani ci ha pensato la polizia che, grazie alla segnalazione dei cittadini, li ha scoperti e allontanati dalla città. Lei è stata anche denunciata per il porto ingiustificato di oggetti atti allo scasso. 

A finire nei guai, una coppia di origine rom, intercettati questa mattina attorno alle 12,15 in via Misa dagli agenti delle Volanti. Durante il controllo, è spuntato fuori il cacciavite, poi sequestrato, che la ragazza di 22 anni nascondeva all'altezza della vita, sotto gli indumenti. La giovane e il ragazzo che era con lei sono stati accompagnati in questura per l'identificazione: entrambi erano gravati da precedenti penali per furti e reati contro il patrimonio, per questo nei loro confronti è stato emesso un foglio di via obbligatorio, a firma del questore Claudio Cracovia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

Torna su
AnconaToday è in caricamento