menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senigallia: incidente sul lavoro, operaio finisce mezzo sepolto in una fossa

Stava manovrando un'escavatrice nel corso dei lavori per la realizzazione della terza corsia lungo la A14, all'altezza di Senigallia, quando è caduto in una voragine profonda circa 3 o 4 metri

Incidente sul lavoro in A14: un operaio di origine albanese di 50 anni, B. B., residente a Montignano di Senigallia, stava manovrando un’escavatrice nel corso dei lavori per la realizzazione della terza corsia lungo la A14, all'altezza di Senigallia, quando è caduto in una voragine profonda circa 3 o 4 metri.

La terra ai bordi della buca ha cominciato a franare e l’operaio si è ben presto ritrovato sepolto fino al bacino. A quel punto per fortuna il terreno ha smesso di franare e l’uomo, benché immobilizzato, ha potuto continuare a respirare fino all’arrivo dei soccorsi, restando sempre cosciente.
Sono stati i Vigili del Fuoco a estrarre il lavoratore, dopo aver messo in sicurezza il perimetro. Sul posto anche carabinieri e funzionari della direzione provinciale del lavoro.

L’operaio se l’è cavata con qualche contusione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento