Fuga di gas e poi l'incendio, paura nel cantiere: titolare di una ditta in ospedale

Ad avere la peggio è stato il titolare della ditta che stava effettuando i lavori, che al momento dell'incendio stava preparando il suo pranzo

Foto di repertorio

JESI - Stava preparando il pranzo dopo aver allestito una cucina di fortuna, poi la fuga di gas dalla bombola di gpl ed il principio di incendio. Sono stati momenti di paura quelli vissuti ieri mattina in via Montelatiero, a Jesi. Il rogo si è sviluppato all'interno di un cantiere di un fabbricato in ristrutturazione.

Ad avere la peggio è stato proprio il titolare della ditta che stava effettuando i lavori, che al momento dell'incendio stava preparando il pranzo. Sul posto gli operatori del 118 che lo hanno trasportato per acceramenti in ospedale. Intervenuti anche i carabinieri ed i vigili del fuoco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento