Jesi, incendio all'associazione bocciofila: arredi e documenti andati distrutti

Gravi danni anche all'impianto elettrico tali da rendere inutilizzabile la struttura sportiva. Il fumo dell'incendio aveva totalmente saturato l'impianto sportivo con una spessa e densa coltre di fumo che ha costretto i "pompieri" ad usare gli autoprotettori

I Vdf alla bocciofila

Incendio alla bocciofila di via La Malfa a Jesi. I Vigili del Fuoco sono intervenuti quanto prima, ma il rogo si è propagato con un'intensità tale da devastare tutto l'interno e così gli arredamenti e la  documentazione degli uffici sono andati distutti. Ora i pompieri, insieme agli investigatori, stanno cercando di capire l'origine delle fiamme perché il sospetto è che possa essere di origine dolosa. 

L'allarme è scattato alle prime ore della mattina odierna (domenica 26 Settembre) nel locale di proprietà comunale e in concessione all'associazione bocciofila. Le fiamme sono state messe sotto controllo in circa 30 minuti dai Vigili del fuoco di Jesi intervenuti con due automezzi. Ma in quel lasso di tempo, le fiamme non hanno lasciato scampo ai 20 metri quadrati di locale. Gravi danni anche all'impianto elettrico tali da rendere inutilizzabile la struttura sportiva. Il fumo dell'incendio aveva  totalmente saturato l'impianto sportivo con una spessa e densa coltre di fumo, costringendo i "pompieri" ad usare gli autoprotettori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento