Attacca l'asciugatrice ed esce di casa, parte un incendio: paura nel palazzo

Sul posto i vigili del fuoco e anche una pattuglia della squadra Volanti della Polizia dorica che ha ricostruito quando accaduto

Foto di repertorio

Esce di casa dopo aver attaccato l’asciugatrice e scatta l’incendio. Paura ieri sera in un palazzo di via Maratta dove, poco dopo le 21, si è innescato un principio di incendio. Il fumo nero e denso ha cominciato a propagarsi lungo le condutture elettriche degli appartamenti fino a quando non è scattato l’allarme al 115. I vigili del fuoco sono intervenuti nell’appartamento dove è scattata la scintilla e hanno soffocato subito quello che, col tempo, sarebbe potuto diventare un incendio devastante. 

Sul posto anche una pattuglia della squadra Volanti della Polizia dorica che ha ricostruito quando accaduto. Da un  a prima valutazione di poliziotti e pompieri, tutto sarebbe nato dal corto circuito all’asciugatrice di un appartamento abitato da una donna di 45 anni che, al momento del guasto, era già uscita per una passeggiata. Quando è tornata però ha trovato il bagno dove c’era asciugatrice e lavatrice annerito dal monossido di carbonio sprigionato dall’elettrodomestico. I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare più di un’ora, non tanto per spegnere subito i primi sintomi del rogo, quanto per bonificare tutto il condominio del monossido di carbonio che aveva invaso diversi appartamenti che, per fortuna, sarebbero tutti agibili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento