Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Torrette / Via Conca

Ladro di vodka inseguito dal clochard, volano calci e pugni: «Lasciami, sono tuo amico»

Il giovane richiedente asilo ha aiutato la polizia a rintracciare il malvivente che ha riconsegnato la merce rubata al supermercato ed è stato denunciato

Foto di repertorio

Ferma il ladro di vodka e aiuta la polizia a rintracciarlo. Protagonista della vicenda, un giovane nigeriano, da qualche mese in Italia con permesso di soggiorno per motivi umanitari.

E’ accaduto ieri attorno alle 13 in un supermercato di Torrette. Il nigeriano, che di solito aiuta i clienti a riporre il carrello della spesa in cambio di un’offerta, aveva visto un giovane nordafricano scappare di corsa con uno zainetto in spalla, mentre risuonava l’allarme delle barriere antitaccheggio. Intuendo che avesse rubato qualcosa, il ventenne si è lanciato all’inseguimento del ladro fino alla stazione di Torrette, dov’è riuscito a fermarlo e a convincerlo a tornare indietro, restituendo la merce rubata.

«Lasciami stare, io sono tuo amico», gli ha risposto l’altro, nel tentativo di farla franca. Ma il nigeriano l’ha afferrato per la cinta dei pantaloni, subendo anche la reazione del ladro che ha tentato di colpirlo con calci e pugni nel vano tentativo di allontanarsi. In qualche modo, dopo la colluttazione, il nigeriano, sfruttando la sua stazza fisica, è riuscito a trascinare il ladro al supermercato, dove ha riconsegnato 4 bottiglie di vodka rubate. Poi il malvivente è scappato da una porta secondaria prima dell’arrivo della polizia. Gli agenti delle Volanti, tuttavia, sono riusciti a rintracciarlo grazie alla collaborazione del nigeriano: il magrebino 23enne è stato denunciato per furto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro di vodka inseguito dal clochard, volano calci e pugni: «Lasciami, sono tuo amico»

AnconaToday è in caricamento