Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Furti in casa: attenzione alla “banda del campanello”

Una serie di furti in città, sempre uguale la tecnica: i ladri suonano fingendosi amici in visita, se non risponde nessuno entrano e svitano la serratura

Avrebbero colpito già tre o quattro volte, in zone diverse della città, fra cui via Panoramica e via del Castellano. Le segnalazioni sono concordi: si tratterebbe di una coppia mista, un uomo e una donna.
Tecnica collaudata, sempre la stessa: suonano il campanello, come fossero amici in visita.
Se risponde qualcuno si scusano in fretta, sostenendo di avere sbagliato a suonare, ma se dall’altra parte c’è il silenzio, se capiscono che in casa non c’è nessuno, allora entrano rapidamente in azione.

Il nottolino (il cilindretto scorrevole che blocca la porta, anche di quelle blindate) viene svitato con la rapidità e la perizia di addetti ai lavori, ed in pochi minuti i “topi d’appartamento” sono dentro.
Una volta entrati prendono solo denaro contante e gioielli, refurtiva smerciabile facilmente, altro segno che non si tratta di criminali improvvisati.

Le segnalazioni, come si diceva, sarebbero arrivate ai Carabinieri da più fonti, al momento le indagini sono in corso.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in casa: attenzione alla “banda del campanello”

AnconaToday è in caricamento