La falesia cede, ancora una frana al Trave: i bagnanti la riprendono con il cellulare

Secondo crollo nel giro di 48 ore nella zona interdetta alla balneazione. Sul posto la Capitaneria di Porto

La frana al Trave

Momenti di paura ieri al Trave, dove è crollato un tratto di falesia. Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita o coinvolta, perché la frana è avvenuta in una zona interdetta alla balneazione, ma la scena e il boato hanno richiamato l’attenzione di alcune persone che si trovavano al largo e l’hanno ripresa con il cellulare. Su posto è intervenuta la Capitaneria di Porto per un sopralluogo. Si tratta del secondo crollo in 48 ore: giovedì era scattato un campanello d’allarme con una prima frana, sempre in zona Trave e anche quella senza conseguenze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, il nuovo presidente della Regione è Francesco Acquaroli - LA DIRETTA

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento