menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade, ruba un cellulare e torna ai domiciliari

Nonostante la misura restrittiva era uscito per vendere un anello in un compro oro. Scoperto dalla denuncia di un'altra cliente alla quale aveva rubato il telefonino

Doveva starsene in casa ai domiciliari. Invece è uscito, è andato in un compro oro per vendere un anello e si è reso responsabile del furto di un telefonino. Arrestato, è tornato da dove era iniziata la sua giornata: ai domiciliari. Protagonista un 30enne tunisino, riconosciuto dai carabinieri della Compagnia di Ancona, chiamati dalla derubata, dalle immagini di videosorveglianza del compro oro. L'uomo si era presentato nell'esercizio, in via Giordano Bruno, e approfittando della distrazione di un'altra cliente si era impossessato del suo smartphone lasciato sul bancone. Poi era andato in un tabaccaio per effettuare una ricarica. 

La donna ha subito chiamato i carabinieri. L'uomo è stato rintracciato a casa sua, dichiarato in arresto e denunciato per furto. Il cellulare è stato recuperato e riconsegnato alla legittima proprietaria. Ieri è stato processato per direttissima. Arresto convalidato ma nessun inasprimento della misura cautelare. Il 30enne resterà ai domiciliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento