menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fabriano: chiesto lo stato di calamità naturale

Il sindaco di Fabriano, Roberto Sorci, ha chiesto al presidente Spacca, il "riconoscimento dello stato di calamità naturale": "Già spesi 700milauro per far fronte all'emergenza"

Il sindaco di Fabriano, Roberto Sorci, ha chiesto al presidente della Giunta regionale, Gian Mario Spacca, il “riconoscimento dello stato di calamità naturale”.
Il territorio del Comune di Fabriano – scrive il sindaco – è stato ed è interessato da intense precipitazioni nevose che stanno mettendo a dura prova l’organizzazione di mezzi e persone messa in atto dall’amministrazione comunale per riattivare i collegamenti con le oltre 40 frazioni e garantire la circolazione di persone e mezzi.

Nonostante la stretta collaborazione con le forze pubbliche, la Croce Rossa, i Vigili del Fuoco, l’abbondanza della neve, le temperature polari, il ghiaccio, rendono la situazione critica e preoccupante.

Dopo aver sottolineato i danni economici che stanno subendo imprese produttive, commerciali, agricole, Sorci evidenzia che il Comune non riesce a garantire risorse economiche che assicurano tutti i servizi necessari a far fronte all’emergenza e che risultano già spesi oltre 700.000,00 euro che non sono reperibili dal bilancio di previsione comunale.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento