Senigallia: fa vivere la moglie nel terrore, denunciato 28enne

La donna, lo scorso 24 agosto, dopo una lite finita al pronto soccorso, ha finalmente trovato il coraggio di rivolgersi alle forze dell'ordine, che ieri hanno deferito in stato di libertà il coniuge

È finito grazie ai Carabinieri di Marzocca l’incubo in cui era costretta a vivere la donna di 40 anni, di origine polacca, ridotta ad una condizione di continua sofferenza fisica e morale dal marito, cittadino pakistano di 12 anni più giovane di lei, con il quale risiedeva nel centro Caritas “Casa Stella”, a Senigallia.

La donna, lo scorso 24 agosto, dopo una lite finita al pronto soccorso, ha finalmente trovato il coraggio di rivolgersi alle forze dell’ordine, che ieri hanno deferito in stato di libertà il coniuge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale, gravissimo il bimbo di 5 anni: è in coma al Salesi

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Non c'è pace per il ristorante più chic della città: Il Passetto spegne di nuovo le luci

  • Terribile frontale, nuovo bollettino: «Il bambino è ancora in condizioni critiche»

  • Terribile schianto fra due auto, tre feriti: gravissimi una mamma e il suo bambino

  • Terribile frontale, nuovo bollettino medico: «Bambino in condizioni critiche»

Torna su
AnconaToday è in caricamento