Dalla Cina regalate 60mila mascherine al Comune di Recanati

Il Sindaco Bravi: «Arrivate le mascherine, dal fine settimana saranno distribuite alla popolazione»

Le mascherine arrivate a Recanati

Sbarcate all’aeroporto di Milano, sono arrivate ieri sera a Recanati, le 60mila mascherine donate dalla città cinese di Xiangcheng al Sindaco di Recanti Antonio Bravi. 30 scatoloni contenenti duemila mascherinie ognuno, relegate in pacchi da 20, accompagnate  dal bellissimo messaggio di vicinanza e solidarietà, recante la bandiera italiana vicino alla  bandiera cinese con la scritta  “Forza Recanati !”. Missione compiuta grazie al fondamentale supporto della Via Soccer della Presidente Sue Su e di Dario Marcolini che si sono fatti ambasciatori delle due culture e grazie alla grande disponibilità e generosità di Mr. Lee, Capo del Dipartimento delle entrate di Xiangcheng che ha consentito l intera operazione da parte del Governo Cinese.

«In un momento in cui altri Paesi a noi più vicini ci hanno dimenticato il nostro più sentito ringraziamento va ai nostri amici cinesi per la loro generosità e per il grande impegno profuso affinché l’operazione andasse in porto. - ha dichiarato il Sindaco di Recanati Antonio Bravi - Un rapporto nato grazie all’interscambio culturale  tra le nostre due citta Recanati e Xiangcheng a conferma che nei momenti di difficoltà se le frontiere culturali e materiali si abbattono possiamo avere una concreta speranza di debellare il Covid-19». Sono cominciate questa mattina le procedure per la distribuzione  delle mascherine ad iniziare dai soggetti più esposti al rischio di contagio, quali forze dell'ordine, operatori sanitari, RSA, IRCER, operatori commerciali aperti per generi di prima necessità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La distribuzione ai cittadini comincerà nel fine settimana,- ha detto il Sindaco Antonio Bravi - attraverso punti stabiliti di consegna che verranno attivati in vari luoghi  della città, nei quali, per evitare assembramenti o file, si potranno ritirare in giorni stabiliti secondo ordine alfabetico, direttamente dalla propria automobile, senza dover scendere». Il rapporto tra il Comune di Recanati e la citta cinese di Xiangcheng è nato nel 2017 grazie alla cultura e allo sport, quando l’ Unione Sportiva Recanatese calcio  aveva inviato alcuni tecnici per due settimane a insegnare  il calcio nelle scuole della  città cinese, di li a breve la firma del gemellaggio  tra le due città con la vista in Cina della delegazione del Comune di Recanati. Un legame che nel tempo si è intensificato grazie alle visite delle delegazioni e scambi cultuali continui e reciproci. Poco prima dell’inizio della pandemia, era già in programma un nuovo progetto di interscambio, l’organizzazione di una Master class di lirica   dedicata a  Beniamino Gigli  illustre cittadino di Recanati e grande ambasciatore della cultura italiana nel mondo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento