Coldiretti Marche, giovani innovatori in campagna contro disoccupazione e neet

Proprio dalla campagna e dalle idee innovative dei coetanei può arrivare una fonte d’ispirazione per tanti giovani

ANCONA - Sono oltre 1300 le aziende agricole marchigiane che hanno un giovane al timone. Un ritorno alle campagne, certificato dai dati della Camera di Commercio delle Marche, per vincere la disoccupazione giovanile e il fenomeno dei NEET. Questi ultimi, giovani che non studiano e non lavorano, nella nostra regione rappresentano circa il 16% dei ragazzi e delle ragazze tra i 15 e i 34 anni. Dato migliore rispetto al 23,8% nazionale ma più alto di quello marchigiano pre crisi (12,4% nel 2007), rilevano da Coldiretti Marche su dati Istat in vista della Giornata Mondiale per le Competenze Giovanili, istituita dall’Onu e celebrata il 15 luglio per richiamare l’attenzione sui problemi di coniugare la formazione con il mercato del lavoro. E proprio dalla campagna e dalle idee innovative dei coetanei può arrivare una fonte d’ispirazione per tanti giovani. Anche per questo Coldiretti Giovani Impresa organizza gli Oscar Green. Quest’anno, per la nostra fase regionale, ci saranno in concorso ben 40 aziende da tutte le province marchigiane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il premio, giunto alla sua 14esima edizione, accende i riflettori sull’imprenditoria giovanile che innova in campagna ma senza perdere di vista la tradizione. Sei categorie in concorso: “Impresa 4.Terra”, per la tecnologia, l’innovazione e la comunicazione; “Campagna Amica” per la promozione del Made in Italy attraverso la vendita diretta; “Sostenibilità”, per le buone pratiche di tutela dell’ambiente; “Fare rete”, per quelle aziende che hanno saputo creare legami lavorativi con l’agricoltura; “Noi per il sociale”, dedicato a quelle aziende aperte anche a progetti sociali con servizi dedicati alle fasce più deboli; “Creatività” che vuole premiare l'idea, l’innovazione di un prodotto. I vincitori delle rispettive categorie concorreranno poi alla fase nazionale. Intanto Coldiretti Marche lavora per organizzare, con tutte le misure di sicurezza anti contagio del caso, la premiazione della fase regionale che quest’anno si svolgerà nel mese di settembre e sarà ospitata dalla provincia di Ancona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Va a votare, viene presa a calci e pugni da uno sconosciuto: choc al seggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento