Controlli in un autolavaggio, faceva lavorare un clandestino: nei guai il titolare

Accompagnato al Commissariato e successivamente all’Uffici stranieri della Questura, è stato denunciato per il suo stato di clandestinità e per la mancanza di documenti

La Polizia locale è intervenuta nei giorni scorsi in un autolavaggio di recente apertura in città a seguito di alcune segnalazioni ricevute dai cittadini. Nel corso del sopralluogo gli agenti hanno trovato al lavoro un cittadino extracomunitario clandestino. Accompagnato al Commissariato e successivamente all’Uffici stranieri della Questura, è stato denunciato per il suo stato di clandestinità e per la mancanza di documenti. Successivamente è stato espulso con decreto del Prefetto.

Il titolare dell’autolavaggio, anch’egli extracomunitario ma con regolare permesso di soggiorno, è stato a sua volta denunciato all’autorità giudiziaria. Lo stesso è stato anche sanzionato per l’esercizio aggiuntivo di una attività di lava-tintoria in assenza delle autorizzazioni necessarie e per altre violazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento