Riprendiamoci la libertà, manifestazione della Cgil a difesa della donna

Sabato 30 settembre in tutte le province delle Marche si svolgeranno iniziative a difesa della dignità e della libertà delle donne

"Riprendiamoci la libertà”: con questo slogan, sabato 30 settembre in tutte le province delle Marche si svolgeranno iniziative a difesa della dignità e della libertà delle donne, dopo le ultime vicende che le hanno coinvolte.

Ed è con questo slogan che la Cgil  invita tutte le donne della Marche a scendere in piazza il 30 settembre per le manifestazioni organizzate dal sindacato contro la violenza sulle donne, la depenalizzazione dello stalking, la modalità con cui stupri e omicidi diventano un processo alle vittime. Nelle Marche, si terranno cinque manifestazioni: a Fermo, in piazza del Popolo dalle ore 17,30 alle 20, a Civitanova Marche, in provincia di Macerata, ci sarà un flash mob da Piazza XX Settembre a corso Umberto I, dalle 18 alle 20, a Pesaro un presidio con volantinaggi e raccolta di firme per l’appello a Piazzale Lazzarini dalle 18 alle 20. A Jesi, in provincia di Ancona, si terrà un presidio con volantinaggio e raccolta di firme a Corso Matteotti dalle 17,30 alle 20, ad Ascoli Piceno, un presidio e volantinaggio a Piazza Ventidio Basso dalle 18 alle 20.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento