Controlli a tappeto contro droga e furti, 2 arresti e 2 denunce

E' iniziata sabato pomeriggio l'operazione dei militari, che ha interessato tutta la zona di Jesi e della Vallesina. I Carabinieri sono riusciti ad arrestare due persone per furto

JESI - E’ iniziata nelle prime ore del pomeriggio di sabato una vasta operazione dei Carabinieri che ha interessato tutto il comprensorio di Jesi e della Vallesina, per contrastare i reati contro il patrimonio ed il traffico di stupefacenti, soprattutto tra i più giovani. Durante i controlli i militari sono riusciti ad arrestare due persone, mentre tentavano di rubare alcuni attrezzi agricoli di gran valore da un'azienda. I due, P.L. e M.B., di 49 e 45 anni, già noti alle forze dell'ordine, sono stati condotti in caserma e dichiarati in arresto con l'accusa di furto aggravato. Ora aspetteranno il rito direttissimo agli arresti domiciliari. Sempre sabato pomeriggio i Carabinieri hanno denunciato un uomo di 50 anni. Quest'ultimo aveva minacciato di morte un suo conoscente ed in casa aveva 3 fucili da caccia. Nei suoi confronti, oltre alla denuncia per minaccia grave, i militari hanno richiesto alla Prefettura di Ancona, l'emissione di un provvedimento che vieti la detenzione di qualsiasi tipo di armi. L'ultima denuncia è avvenuta nella serata di sabato, nella zona del Parco del Ventaglio. Quattro giovani sono stati perquisiti. Uno di loro ha tentato la fuga ma è stato bloccato poco dopo. Nella parti intime aveva 25 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi e pronta per essere venduta, oltre ad un grinder per tranciare la droga. I Carabinieri lo hanno denunciato alla Procura per i Minori di Ancona per resistenza a Pubblico Ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il minore è stato poi affidato ai genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento