Cronaca

Il capo lo licenzia e lui gli estorce del denaro, arrestato ex corriere

Già in passato l'uomo, residente a Porto Sant'Elpidio, si sarebbe presentato negli uffici dei vertici aziendali dichiarando frasi come: "Vi brucio tutto". Insomma mettendo sotto pressione i titolari, l'uomo sarebbe anche riuscito a farsi consegnare 300 euro

Viene licenziato ed estorce del denaro al suo ex capo. Giovedì mattina i Carabinieri della stazione di Brecce Bianche, guidati dal comandante Giuseppe Caiazzo, hanno arrestato un 30enne ex dipendente di una ditta di trasporti di Ancona che, dopo esser entrato nel programma di esuberi della piccola ditta, è tornato dai titolari gridando vendetta. L’uomo non solo avrebbe minacciato il titolare di dare fuoco al suo locale, ma anche di volersi rivolgere ai sindacati o chi per loro denunciando presunte irregolarità nel rapporto di lavoro tra la ditta e l’ex dipendente. 

Già in passato l’uomo, residente a Porto Sant’Elpidio, si sarebbe presentato negli uffici dei vertici aziendali dichiarando frasi come: “Vi brucio tutto”. Mettendo sotto pressione i titolari, l’uomo sarebbe anche riuscito a farsi consegnare 300 euro. Ma nello stesso tempo i militari della caserma dorica erano stati avvertiti di quanto accaduto e hanno bloccato l’ex corriere in flagranza di reato. Ora l’uomo è agli arresti domicialiari in attesa di rispondere del reato di estorsione e lunedì prossimo sarà di fronte al Gip per l’interrogatorio di garanzia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capo lo licenzia e lui gli estorce del denaro, arrestato ex corriere

AnconaToday è in caricamento