Cronaca

Passeggero con il cane fatto uscire dall'autobus, Conerobus in difesa dell'autista

Riguardo la vicenda è intervenuta direttamente Conerobus che ha affermato come il conducente abbia dato seguito alle disposizioni previste dal regolamento regionale dei passeggeri

Il viaggiatore entra in autobus accompagnato dal suo cane e l'autista lo fa scendere scatenando l'indignazione generale. Riguardo la vicenda è intervenuta direttamente Conerobus che ha affermato come il conducente abbia dato seguito alle disposizioni previste dal regolamento regionale dei passeggeri, applicato dalla società di trasporto intercomunale dorica, così come dagli altri operatori della regione, ed esposto a bordo di tutti i mezzi.

«Conerobus - si legge in una nota- sottolinea che l’autista ha tenuto un comportamento corretto, in linea con quanto disposto dalle direttive regionali, secondo le quali possono salire sui bus, previo pagamento del biglietto, solo animali di piccola taglia muniti di museruola a maglie fitte e tenuti al guinzaglio. L’azienda aggiunge che l’articolo 24 del regolamento comunale sulla tutela degli animali e la loro corretta convivenza con i cittadini permette l’accesso degli animali domestici ai mezzi pubblici, laddove non diversamente stabilito da norme nazionali o regionali, come nel caso in questione. Tuttavia lo stesso Comune sta cercando di valutare con gli enti competenti e le associazioni interessate la possibilità di derogare alla normativa regionale ed estendere la possibilità di fruizione dei mezzi pubblici a tutti gli animali, anche a quelli a cui oggi non è consentito l’ingresso a bordo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggero con il cane fatto uscire dall'autobus, Conerobus in difesa dell'autista

AnconaToday è in caricamento