Cronaca Porto

Porto: cani rinchiusi per il viaggio, ne muoiono tre. Denunciati tre cacciatori

Dei sei animali due sono stati trovati già morti e un terzo è deceduto sotto gli occhi degli agenti. Gli animali erano stati lasciati all'interno dell'auto nella stiva della nave senza acqua e senza adeguata areazione

Il Nucleo Operativo CITES del Corpo forestale dello Stato di Ancona e la Polizia di Frontiera, coadiuvati dal Servizio Veterinario della ASUR di Ancona, durante lo sbarco di una motonave proveniente dalla Croazia allo scalo dorico, ha bloccato un automezzo con tre cacciatori campani, nel quale erano rinchiusi sei cani da caccia.
Gli agenti, insospettiti dal veicolo, hanno subito notato la presenza dei cani ammassati all’interno di una cassa di legno non idonea - per la tipologia e la durata del viaggio - rispetto alle dimensioni degli esemplari.

Al momento del controllo, poi, la scoperta dei corpi senza vita di due esemplari, mentre un terzo cane è deceduto sotto gli occhi degli agenti. Gli altri tre animali, in gravissime condizioni di salute, sono stati subito soccorsi dai veterinari e sottoposti alle necessarie cure per garantirne la sopravvivenza.
Gli animali erano stati lasciati, durante tutto il viaggio, all’interno dell’automezzo parcheggiato nella stiva della nave senza acqua e senza adeguata areazione.

I tre cacciatori a bordo del veicolo, che al momento del controllo hanno mostrato scarso coinvolgimento e disinteresse per la macabra scoperta, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria, rischiano pene fino a due anni di reclusione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto: cani rinchiusi per il viaggio, ne muoiono tre. Denunciati tre cacciatori

AnconaToday è in caricamento