Cronaca

Pazzo Ferragosto, il dj bestemmia a microfono: interviene la Capitaneria

Lamentele dei bagnanti, invito alla moderazione, qualche schiamazzo all'alba gli unici piccoli nei di un grande Ferragosto con la spiaggia presa d'assalto per i fuochi d'artificio

I fuochi di Ferragosto


Guidi sulla Flaminia quando quattro Tartarughe Ninja di attraversano la strada "armate" di 130 chili di cocomero da distribuire ai bagnanti. Una scena normale nel Ferragosto falconarese con la spiaggia che, in attesa dei fuochi d'artificio serali, si scatena tra giochi, goliardia e voglia di stare insieme fino a notte fonda e, a giudicare dagli accampamenti trovati questa mattina, fino all'alba dopo aver dormito in spiaggia. Estremamente difficile trovare un posto. Ristoranti sold out, macchine parcheggiate ovunque lungo la Flaminia e nelle vie limitrofe. Alcuni hanno assistito ai fuochi dalla strada, con l'auto in seconda, terza fila, per il timore di non arrivare in tempo. Altri, muniti di barca, si sono piazzati al largo. Troppo vicini, però: la Capitaneria, prima dello show, li ha fatti ancorare a circa 1000 metri dalla costa. Mezz'ora di fuochi, accompagnati dalla musica degli altoparlanti e salutati da un fragoroso applauso finale. Festa finita? Macché. La musica, in qualche caso iniziata già dal pomeriggio, è continuata fino a notte fonda in vari stabilimenti e molti giovani si sono anche fermati in spiaggia a dormire. Movida senza eccessi. Nessun intervento di rilievo del 118 nel corso della notte e situazione ben monitorata da carabinieri e capitaneria, durante tutta la giornata, con l'ausilio del gruppo comunale di Protezione Civile e della Vigilanza antincendi boschivi. Qualche gavettone – pochi e comunque senza dare disturbo a quanti volevano fare a meno di ricevere una secchiata d'acqua ghiacciata – e giochi tollerati dai marinai della Guardia Costiera. I quali sono stati costretti a intervenire in uno stabilimento che ospitava un party dopo la segnalazione di alcuni bagnanti infastiditi. Dalla musica troppo alta? No. Al dj sono partite alcune bestemmie a microfono. Nascerà pur pagano, il Ferragosto, ma è comunque la Festa dell'Assunta. Il colorito vocalist se l'è cavata con un invito alla moderazione. Piccolo, minuscolo neo, come anche gli schiamazzi di quanti rincasavano dopo la festa o la dormita sotto le stelle, con relative lamentele di gente svegliata all'alba, che non può oscurare il Ferragosto falconarese.

«Serata ottima – commenta Vanni Zannini, titolare de La Vela – Per Ferragosto avevamo il ristorante tutto prenotato già da due settimane ma in generale è la stagione che sta andando alla grande. Non ci siamo mai riposati, siamo stanchi ma va bene così. Stiamo ricontrando molti turisti da Perugia. Penso che l'apertura della superstrada diretta abbia influito positivamente». Parla di affluenza strepitosa anche Alessandro Filippetti, titolare dello stabilimento Mirco & Ale, nonché presidente del consorzio Falcomar. «Quest'anno – dice – si sono combinati vari fattori positivi che hanno portato a una condizione ottimale. La spiaggia è molto frequentata e abbiamo registrato il ritorno di turisti dall'entroterra e anche stranieri. La Festa del Mare ha avuto numeri eccezionali». E comunque la festa non finisce. La programmazione degli stabilimenti – dopotutto c'è ancora un lungo mese prima della fine della stagione estiva - è ancora in piedi e ricca. Proprio Mirco & Ale, domani (giovedì 17) ospiterà i Funk Off Band, gruppo funk, rock e disco. Ma le Tartarughe Ninja chi erano alla fine? Si trattava di Valter Cremonesi, storico bagnino dei bagni 9, e dei suoi amici. «Una giornata come quella di ieri non si vedeva da anni – racconta Valter – da sabato è pieno ovunque e nonostante il gran flusso di persone non ci sono stati problemi per il rientro. Abbiamo turisti giornalieri e settimanali. Anche stranieri, soprattutto inglesi e tedeschi. La mascherata? È una nostra tradizione. Lo scorso anno abbiamo fatto i Pokémon». Mascherata destinata a contagiare tutto il litorale. Sabato 19, infatti, si terrà il primo Summer Carnival falconarese: 12 stabilimenti, dalle 10 fino a mezzanotte, si sfideranno con maschere a tema. Dalla ciurma di Capitan Uncino di Valter Cremonesi alle Scene da un matrimonio del Nero di Seppia. E ancora: Pirati anche per i Bagni Vittoria, Transilvania per Fanesi, Arti e Mestieri da Abbronzatissima, Toga party alla Vela, Tirolesi e Bavaresi al Gabbiano, Hawaiiani da Siesta e Raffy, Fattoria per Dany e Angeli e Demoni per Windsurf fino ai Primitivi per Le Ragazze. No, l'estate non è finita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pazzo Ferragosto, il dj bestemmia a microfono: interviene la Capitaneria

AnconaToday è in caricamento