rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca

Il bar è un covo di pregiudicati, risse e spaccio: licenza sospesa per sette giorni

Un’azione congiunta di polizia e guardia di finanza ha messo i sigilli ad un bar di Civitanova Marche, teatro nell’ultimo anno di risse e spaccio e abituale ritrovo di pluripregiucati. La Questura di Macerata ha imposto all’attività uno stop di una settimana

Licenza sospesa ad un bar di Civitanova Marche a seguito di un’intensa attività istruttoria condotta dalla Questura di Macerata. I sigilli all’esercizio, con tanto di interruzione delle attività per una settimana, sono stati affissi dagli agenti della polizia e della guardia di finanza di Civitanova. Per tutto il 2022, infatti, il bar era stato messo sotto la lente d’ingrandimento delle divise a seguito di una serie di controlli al fine di prevenire lo spaccio di sostanze stupefacenti. Già nei primi mesi dell’anno scorso gli uomini del commissariato di polizia di Civitanova avevano denunciato un avventore abituale per detenzione di droga ai fini di spaccio. In un’altra occasione era stato trovato all’interno del bar un pluripregiudicato sottoposto agli arresti domiciliari, e quindi denunciato per evasione. A settembre del 2022 è stato necessario un nuovo intervento degli agenti di polizia per una rissa che aveva coinvolto la titolare e alcuni soggetti gravati da precedenti penali. Poche settimane dopo una perquisizione all’automobile di un avventore del bar aveva portato al ritrovamento di una mazza da baseball detenuta senza giustificati motivi. E tra settembre e ottobre dello stesso anno l’unità cinofila delle fiamme gialle, durante un’altra operazione all’interno del locale, avevano portato all’arresto di un uomo di nazionalità italiana colto in flagranza di reato mentre stava cedendo una dose di cocaina. La perquisizione personale ha portato al ritrovamento di 9 dosi della medesima sostanza, 8,80 grammi di hashish, oltre mezz’etto di sostanza da taglio e 2.630 euro di banconote di diverso taglio considerato provento dello spaccio. In un’altra occasione lo stesso soggetto era stato sorpreso, sempre all’interno del bar, con due involucri di cocaina e sostanza da taglio per oltre 50 grammi. La sinergia operativa tra i vari attori della sicurezza in campo, ha consentito di denunciare i soggetti coinvolti all’autorità giudiziaria competente e di adottare il provvedimento di sospensione della licenza del bar ai fini della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bar è un covo di pregiudicati, risse e spaccio: licenza sospesa per sette giorni

AnconaToday è in caricamento