La notte di Santo Stefano si è portata via il piccolo Giacomo: disposta l’autopsia 

Sarà l’autopsia ad accertare le cause della morte del bambino di appena un anno durante la notte di Santo Stefano. Sulla vicenda indagano i carabinieri

foto di repertorio

Sarà l’autopsia a fare chiarezza sul decesso del piccolo Giacomo Isolani, il bambino di un anno morto la notte di Santo Stefano nella sua casa di Camerano. L’esame non è stato disposto dalla magistratura, che potrebbe comunque farlo nelle prossime ore, bensì è stato richiesto dal medico curante del piccolo per fini conoscitivi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La morte sarebbe avvenuta per arresto cardiocircolatorio. Secondo una prima ricostruzione il piccolo Giacomo era sofferente per febbre, tosse e catarro da diverse ore. I sintomi persistenti hanno spinto i genitori a contattatare la guardia medica che ha prescritto un antipiretico. La febbre però, dopo un lieve miglioramento, è tornata ad alzarsi e visto il peggioramento è stato chiamato il 118. Verso le 4 del mattino sul posto è intervenuta l’ambulanza della Croce Gialla di Camerano insieme all’automedica ma la situazione era ormai compromessa, tanto che la lunga manovra di rianimazione non è bastata a strappare il bambino alla morte. Le cause saranno ora ricercate e accertate attraverso l’autopsia. Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Osimo, al momento non risultano iscritti nel registro degli indagati e nelle prossime ore l’informativa arriverà sui tavoli della procura della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento