Cronaca Porto

Calcioscommesse: si sono costituiti ad Ancona due degli “zingari”

Si sono costituiti questa mattina ad Ancona Vinko Saka e Alija Ribic, due croati coinvolti nell'inchiesta della Procura di Cremona sul calcioscommesse: la coppia era appena sbarcata dal traghetto Regina Spalato

Si sono costituiti questa mattina ad Ancona Vinko Saka e Alija Ribic, due croati coinvolti nell'inchiesta della Procura di Cremona sul calcioscommesse: la coppia era appena approdata in Italia sbarcando al porto dorico dal traghetto Regina Spalato. Su di loro pendeva un’ordinanza di custodia emessa a giugno del 2011 dal Gip di Cremona Guido Salvini.
I due indagati sono stati presi in consegna dagli agenti delle Squadre mobili di Ancona e Cremona ed accompagnati in questura per tutti gli accertamenti di rito: a quanto emerge saranno ascoltati nel fine settimana.

La coppia era stata tirata in ballo nella vicenda da Carlo Gervasoni, il difensore della Cremonese finito in manette a dicembre, ma con una memoria difensiva scritta fatta arrivare da Zagabria avevano ribaltato ogni accusa sostenendo che fosse proprio Gervasoni a far filtrare le informazioni sui match di calcio.
A compromettere la posizione di Saka esisterebbe poi anche un’intercettazione telefonica raccolta a Brescia, in occasione della partita Brescia-Mantova conclusasi per 1-0 e finita nel mirino della procura. L’uomo, al cellulare con un certo Admir Suljic, avrebbe detto “Sembra che ieri ci sono state ambedue le squadre, ambedue erano insieme”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse: si sono costituiti ad Ancona due degli “zingari”

AnconaToday è in caricamento