Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Falconara Marittima

Incidente all'Api e soccorsi ma per finta: presto un'esercitazione a sorpresa

L'annuncio del sindaco Brandoni alla cerimonia della Croce Gialla che ha consegnato gli attestati ai suoi "angeli" del terremoto. Entro marzo il trasloco degli uffici in via Bixio

Il sindaco Brandoni con il presidente della Croce Gialla Domenico Paccone

Nei prossimi mesi potrebbe scattare a sorpresa il Piano di Emergenza Esterno della Raffineria Api. Non per un incidente ma per un'esercitazione a sorpresa. È quanto ha annunciato il sindaco Goffredo Brandoni questa mattina (domenica 18 febbraio) nel corso dell'incontro organizzato dalla Croce Gialla di Falconara all'auditorium Federico Marini per consegnare gli attestati ai propri "angeli" del terremoto, ossia tutti quei volontari che hanno partecipato alle operazioni della prima ora nelle zone colpite dal sisma. Proprio la Croce Gialla di Falconara ha operato fin dalle prime scosse di agosto 2016 a Pescara del Tronto. «Grazie per quanto avete fatto – ha detto loro Brandoni – e grazie per quanto fate tutti i giorni per la cittadinanza. Recentemente anche noi ci siamo dotati di un Piano di protezione civile in caso di terremoto redatto anche con la vostra collaborazione perché tutti, quando arriva l'emergenza, devnoo sapere cosa si deve fare. In questi anni abbiamo fatto due simulazioni concordate ma voglio annunciarvi che da qui alla primavera faremo un'allerta inaspettata. Ci si deve oliare bene per non farsi trovare impreparati». Secondo il Piano di Emergenza Esterno i tempi di reazione per tutte le squadre, tra trasporto delle persone non autosufficienti e dei feriti nelle zone di raccolta, non devono superare i 30 minuti. Esercitazione che, ovviamente, essendo a sorpresa, prevede il solo coinvolgimento dei vari gruppi di soccorso.

Brandoni è poi tornato sul trasloco che la Cg, per quanto riguarda i suoi uffici amministrativi, affronterà nei prossimi mesi da via IV Novembre. Entro marzo dovrebbero arrivare le chiavi e il taglio del nastro della nuova sede all'attico di via Bixio, 90. Al posto degli uffici di via IV Novembre arriverà un centro giovanile mentre centralino, spazi per i volontari e rimessa mezzi resteranno, di fronte, al loro posto. «I messaggio che vogliamo diffondere alla cittadinanza – gli ha fatto eco il presidente Domenico Paccone – è che anche la Croce Gialla può essere vista come un luogo di aggregazione dove i giovani possono andare e recuperare di solidarietà, in un percorso di integrazione verso la collettività fatto quotidianamente e spesso ombra». Oltre allo stesso presidente Paccone, sono stati consegnati attestati ai volontari Alessandro Accorroni, Marco Bergamasco, Dylan Calvi, Davide Candeloro, David Carletti, Mattia Ceccacci, Massimo Ceccarelli, Stefano Cherrri, Stefano Cicetti, Andrea Frascione, Sara Giorgini, Stefano Marchegiani, Giulia Mariotti, Carlo Masciarelli, Francesco Mercurio, Andrea Paoletti, Giampaolo Passari, Alice Piloni, Arianna Russano, Emanuele Sansone, Enzo Staffolani, Gianfranco Tampieri, Lorenzo Timeo e Simone Tambarello. Al termine della cerimonia è stato inaugurato un nuovo carrello e la nuova dotazione del fuoristrada dell'associazione, utilizzato per missioni di protezione civile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente all'Api e soccorsi ma per finta: presto un'esercitazione a sorpresa

AnconaToday è in caricamento