Bracconaggio nelle Marche, oltre 700 infrazioni nella provincia di Ancona

Maglia nera a Macerata, provincia con maggior numero di procedimenti contro ignoti. Legambiente: «Gli enti locali provvedano a un rafforzamento della vigilanza ambientale»

1.539 persone denunciate e 594 sequestri. Un quadro a tinte fosche, quindi, è quello che emerge dal risultato di un approfondimento realizzato da Legambiente sul bracconaggio in Italia. In questi sette anni si contano 762 infrazioni solo nella provincia di Ancona e ben 427 in quella di Ascoli Piceno, che presenta una media di 1 infrazione ogni 6 giorni. Al terzo posto troviamo, invece, la provincia di Pesaro e Urbino con 260 infrazioni e, al quarto, quella di Macerata, con 160 infrazioni. Nella classifica nazionale, maglia nera per procedimenti contro ignoti va proprio alla provincia di Macerata, che si piazza al quinto posto in Italia con un totale di 65 nel quadriennio 2012-2015. Virtuosa, invece, risulta la provincia di Fermo per quanto riguarda le infrazioni,con 22 rilevate in sette anni, dato tra i più bassi a livello nazionale.

«Sulla base dei risultati dello studio effettuato, non possiamo assolutamente dichiarare risolto il problema del bracconaggio, attività illegale che contrasta i forti sforzi di Legambiente e di altre associazioni - commenta Francesca PulciniPresidente di Legambiente Marche – Chiediamo, quindi, agli enti locali un rafforzamento della vigilanza ambientale e una valorizzazione della vigilanza volontaria, attività che svolgiamo con il nostro nucleo di guardie zoofile, adeguati al controllo del numero di concessioni di prelievo venatorio rilasciate. Sarebbe necessario e urgente, inoltre, un rafforzamento del sistema sanzionatorio e delle misure accessorie per un efficace contrasto del bracconaggio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento