rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca

Ancona, Falconara e Senigallia insieme per la prevenzione agli incidenti stradali. Ecco la campagna “No alcol, no drugs, no crash”

Il progetto della durata di un anno interessa la fascia costiera a nord della provincia di Ancona fino a Senigallia. La campagna indirizzata ai giovani è finanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con 435 mila euro

ANCONA - Sapere con tre ore di anticipo dove è più probabile che si verifichino dei sinistri, grazie ad un sistema tecnologico avanzato. Avvicinare i giovani nei luoghi d’incontro e della movida per promuovere comportamenti virtuosi e prevenire gli incidenti. Presentare e discutere nelle scuole un docufilm realizzato su strada insieme alle pattuglie di Polizia urbana. E' questa la parte centrale del progetto “No alcol, no drugs, no crash”  indirizzato ai giovani che coinvolge tre Comuni litoranei della provincia di Ancona e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con 435 mila euro. L'iniziativa presentata l'estate scorsa alla presenza dei sindaci di Ancona, Falconara Marittima e Senigallia, con la partecipazione dei comandanti della Polizia Locale dei tre Comuni, entra nel vivo oggi (12 gennaio) attraverso la presentazione del docufilm al mondo della scuola, ai Comandanti di altri Comuni, ai gestori di locali notturni e alle massime autorità locali e regionali. Il film racconta la storia di una giovane vittima della strada e il lavoro serale svolto dagli agenti di Polizia Locale per prevenire e sventare tragedie come quella. Sul palco anche l'autore del lavoro, il regista Luca Pagliari, e il referente del sistema innovativo utilizzato, denominato   “Pelta Sicurezza Urbana”.

Il progetto

Il progetto della durata di un anno interessa la fascia costiera a nord della provincia di Ancona, fino a Senigallia. Proprio lungo questa direttrice si verificano incidenti stradali connessi all’uso di determinate sostanze alcoliche o stupefacenti, come testimoniano i dati delle polizie locali e delle forze dell’ordine. Incidenti stradali che si registrano soprattutto d’estate e in particolare nelle località della movida serale e notturna, oggetto anche di migrazione da una città all’altra. Tre sono gli aspetti presi in considerazione dal progetto: il primo è a carattere repressivo, aumentando il controllo delle Polizie Locali con il potenziamento dei servizi e della strumentazione specifica. Il secondo è l’utilizzo innovativo e sperimentale di una intelligenza artificiale, Pelta Sicurezza urbana: grazie a dati demografici, socio economici e territoriali ma anche a quelli relativi alla incidentalità, il sistema elabora un quadro di previsione, con luogo e ora, allertando le pattuglie nelle zone dove è più probabile che possano verificarsi incidenti stradali legati ad alcol o droga. Il terzo punto è legato alla prevenzione e alla cultura della sobrietà. Verrà divulgata sui social una campagna informativa che sarà accompagnata anche da incontri pubblici nelle scuole alla presenza di almeno quattro mila studenti. Tra gli strumenti anche un’app per migliorare la consapevolezza dello stato psicofisico del conducente: basta inserire, in modo rigorosamente anonimo, valori quali sesso, età, peso, quantità di alcol che si è bevuto. Sulla base delle tabelle del Ministero della Salute relativamente alla stima per il superamento del tasso alcolemico legale per la guida, l’app attiverà un alert che consiglierà al soggetto se mettersi alla guida o meno. Inoltre è stata avviata da alcuni mesi la fase iniziale del progetto che prevede la formazione per i dipendenti della Polizia Locale sulle nuove strumentazioni, lo studio della campagna di comunicazione, l'acquisto degli uffici mobili che potranno coprire i punti caldi del territorio e l’acquisizione della licenza per il sistema Pelta. Effettuati già anche svariati pattugliamenti. La campagna proseguirà a breve con tutto il resto del programma a partire dagli incontri nelle scuole cui parteciperà lo stesso autore del docufilm.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona, Falconara e Senigallia insieme per la prevenzione agli incidenti stradali. Ecco la campagna “No alcol, no drugs, no crash”

AnconaToday è in caricamento