Capitale della cultura, riconfermata Parma ma Ancona si prepara al 2021

Paolo Marasca, assessore alla cultura: «la nostra città sarà una candidata estremamente valida, con un progetto molto forte e intenso».

La città di Parma viene riconfermata dal Governo come la Capitale italiana della cultura e Ancona non può che esserne felice ma strizzando sempre l'occhio al titolo del prossimo anno: «La nostra città - commenta l'Assessore alla Cultura Paolo Marasca - si è candidata con convinzione ad essere Capitale nel 2021.  Lavoriamo sodo ».alla costruzione di un Dossier che vede la partecipazione di tante persone, associazioni, realtà del territorio ed enti regionali e nazionali. Ma quando ci si è resi conto, tutti, di ciò che stava avvenendo, siamo stati i primi a contattare gli altri Comuni, i miei colleghi, i Sindaci, e a proporre una cordata a sostegno della richiesta di Parma di rimanere Capitale anche per il 2021. Non si poteva fare altrimenti, tacere sarebbe stato un gesto in contraddizione con il concetto stesso di Cultura. Dall'ufficio del nostro Sindaco è partita una lettera sottoscritta da molti Comuni importanti, a tal fine, mentre ovviamente altri Comuni si muovevano autonomamente. È stata una grande prova di solidarietà della comunità della cultura, una comunità di cui spesso ci si dimentica ma che non manca mai di essere presente, quando serve».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il termine per la consegna della candidatura per il 2022, termine valido per le città già candidate al 2021, è il 30 giugno. «Stiamo lavorando - prosegue l'Assessore Marasca - per disegnare un dossier coerente con il lavoro che Ancona sta svolgendo, accogliente, di grande qualità, ma anche, ovviamente, consapevole del nuovo paesaggio culturale e sociale che si sta aprendo davanti ai nostri occhi, e che nessuno è ancora in grado di cogliere nella sua esattezza. Ma di una cosa siamo certi: Ancona sarà una candidata estremamente valida, con un progetto molto forte e intenso, credibile, e pronta. La candidatura segna una svolta per una comunità che trova in essa ambizione, autostima, coscienza ed empatia. Presto presenteremo un programma di incontri che ci condurranno alla consegna del dossier

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crisi respiratoria fatale, addio Alessia: muore a 22 anni dopo 8 giorni di agonia

  • Pauroso incidente tra 4 auto, 2 finiscono in un campo: ci sono dei feriti

  • Positivo al Coronavirus con tosse e febbre, fermato in stazione: è passato per Ancona

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • Addio Matteo, fortissimo guerriero: in lacrime per il giovane consulente

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

Torna su
AnconaToday è in caricamento