menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La merce sequestrata

La merce sequestrata

Da Bologna ad Ancona per vendere oro e cellulari "taroccati", denunciate 8 persone

Una vera e propria truffa quella messa in piedi da 8 uomini, che proponevano ai passanti la vendita di cellulari di ultima generazione ed anelli d'oro a prezzi stracciati

E' finita ad Ancona la trasferta di 8 cittadini originari della Romania, che dalla provincia di Bologna erano arrivati nelle Marche per vendere oro e cellulari “taroccati”. I poliziotti li hanno bloccati e per loro è scattata la denuncia.

Il loro modus operandi era molto semplice: un'autovettura si posizionava nella zona del Piano, fermandosi nelle vicinanze di piazza Ugo Bassi. Uno di loro rimaneva in auto, mentre gli altri sette giravano nelle vie adiacenti attirando l'attenzione dei passanti, chiamandoli e proponendo la vendita di cellulari di ultima generazione (Iphone 6) al prezzo di 300 euro, oltre ad anelli di varie forme a 100 euro ciascuno. Veri affari se la merce fosse stata autentica, una truffa, invece, dal momento che gli oggetti erano palesemente falsi. Alcuni di loro, di fronte al rifiuto dei passanti, iniziava a rincorrerli gridando loro che si stavano perdendo un vero affare. A quel punto sono intervenuti i poliziotti che li hanno bloccati, nonostante il breve tentativo di fuga di alcuni di loro. 

All'interno del portabagagli dell'auto, gli agenti hanno trovato 50 anelli di color oro, riposti uno dietro l’altro dentro anonime bustine in cellophane e 10 telefoni cellulari privati delle confezioni ma avvolti in una plastica trasparente. Accompagnati presso gli uffici della Questura sono stati tutti identificati: cittadini rumeni, senza fissa dimora in Italia, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, domiciliati nel capoluogo emiliano, già conosciuti alle Forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio e la persona. Dovranno rispondere di ricettazione, contraffazione e truffa. Oltre alla denuncia sono stati muniti tutti di un foglio di via obbligatorio e non potranno tornare ad Ancona per i prossimi tre anni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento