menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocomeri e cetrioli per combattere l'afa, Ancona prima per produzione

Afa per la quale può aiutare una dieta a base di frutta e verdure fresche di stagione, affermano da Coldiretti Ancona

Allerta da bollino giallo per la provincia di Ancona con il grande caldo che proseguirà anche nei prossimi giorni. Secondo il Ministero della Salute siamo davanti a massime oltre di 30 gradi con una temperatura percepita di 34 gradi centigradi su Ancona, Jesi e Fabriano. Afa per la quale può aiutare una dieta a base di frutta e verdure fresche di stagione, affermano da Coldiretti Ancona.

Sulle tavole degli anconetani si può contare su tanti prodotti dell'orto a chilometro zero visto che nelle nostre campagne si producono, secondo dati Istat rielaborati da Coldiretti Marche, più di 7500 quintali di insalata (tra lattuga, scarola e riccia), oltre 12.500 quintali di pomodori e più di 1.800 quintali di cetrioli (il 70% dell'intera produzione regionale). Se guardiamo alla frutta anche la regina dell'estate, l'anguria, vede la provincia di Ancona la prima produttrice della regione (3.100 quintali). Bene anche i meloni con quasi 3mila quintali di produzione. "Un'alimentazione corretta - spiega Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Ancona - può essere un ottimo antidoto contro il disagio provocato dalle alte temperature di questi giorni. Per questo motivo, i nostri mercati di Campagna Amica diventano ancora di più una tappa consigliata per chiunque sia alla ricerca di prodotti freschi e dissetanti". Una ricchezza del territorio che si traduce nella possibilità per i consumatori di acquistare cibo genuino, di qualità e a chilometro zero anche attraverso, appunto, la rete dei mercati di Campagna Amica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento