Proroga di un mese per la commissione di inchiesta di Aerdorica

Richiesta di ulteriori trenta giorni per approfondire le risultanze della relazione. Già deciso il calendario delle ultime sedute prima di portare in Aula il documento finale

Richiesta di un mese di proroga (da portare in Aula martedì 26 giugno) per la Commissione di inchiesta “Aerdorica”. E’ ciò che è stato deciso, questa mattina, dalla stessa Commissione per ulteriori approfondimenti che possano portare ad un maggiore discernimento e alla più ampia condivisione della relazione conclusiva. La Commissione di inchiesta, istituita con deliberazione del 21 febbraio 2017, con il mandato di “verificare l’efficienza, l’efficacia, l’economicità e capacità manageriali delle gestioni succedutesi nella conduzione dell’Aeroporto di Falconara” ha, fin qui, svolto un serrato lavoro di studio e approfondimento, strutturato, nella fase iniziale, in oltre 20 sedute di audizioni e confronti e, nell’ultimo periodo, analisi di atti e documenti, anche grazie al contributo offerto dal consulente tecnico nominato lo scorso mese di gennaio.

Nella riunione odierna si è anche stabilito il calendario delle sedute utili a definire il documento finale (9, 11 e 18 luglio) che potrà essere ufficializzato soltanto dopo l’approvazione, da parte dell’Aula, della richiesta dei trenta giorni di proroga. La Commissione è presieduta dal consigliere della Lega nord, Sandro Zaffiri, mentre il vicepresidente è il consigliere Enzo Giancarli (Pd). Ne fanno parte, inoltre, Francesco Giacinti, Fabio Urbinati, Francesco Micucci e Renato Claudio Minardi (Pd), Boris Rapa (Uniti per le Marche), Gianni Maggi e Piergiorgio Fabbri (M5S9, Piero Celani (FI) ed Elena Leonardi (FdI).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento