rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Salute

"Stimo...La Mente", prosegue il progetto contro l'isolamento sociale degli anziani

All'interno del servizio di assistenza domiciliare (SAD) del Comune di Ancona, gestito dalla Cooss Marche prosegue l'attività del progetto “Stimo… La Mente”

ANCONA - All'interno del servizio di assistenza domiciliare (SAD) del Comune di Ancona, gestito dalla Cooss Marche prosegue l'attività del progetto “Stimo… La Mente”, volto a contrastare l’isolamento sociale delle persone anziane, grazie anche al contributo della Fondazione Cariverona. In collaborazione con Radio Arancia e Radio Conero, sono riprese le attività di Radio Incredibile, laboratorio di radiofonia per gli anziani che nasce con la consapevolezza che è essenziale per queste persone sentirsi accolti e ascoltati, sia nel proprio domicilio che nei momenti di convivialità. Il senso di questo laboratorio è quello di voler dar voce ad anziani che un tempo venivano ascoltati, consultati e presi sul serio dalla famiglia e dalla società mentre adesso sono facilmente emarginati. Si è quindi ridato vita ad un piccolo gruppo di anziani individuati dagli assistenti sociali del Comune che hanno in carico le persone, di concerto con il personale della cooperativa, con l’obiettivo di accogliere le storie di vita dei “nonni della città” a partire dai temi individuati, che spaziano dal lavoro all'amore, dal senso dell'amicizia alla famiglia, dalla legalità all'inclusione sociale”.

Al fine di raggiungere quanti più anziani possibile, sono state donate dalla Cooss Marche circa 100 radioline ad anziani seguiti dagli assistenti sociali del Comune e dalla Cooss Marche perché possano seguire le trasmissioni rediofoniche tutti i venerdì' dalle 9 alle 10 sulla frequenza di Radio Conero 104.2 Nei giorni scorsi, a sorpresa il gruppo ha ricevuto la visita del presidente del Consiglio regionale, Latini che aveva ascoltato il programma radiofonico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stimo...La Mente", prosegue il progetto contro l'isolamento sociale degli anziani

AnconaToday è in caricamento