Attualità Belvedere Ostrense

Percorsi pedonali, adeguamenti e molto altro: al via i lavori per oltre mezzo milione

L'assessore Baldi: «Burocrazia e procedure si trasformano in cantieri»

Foto di repertorio

Al via lavori per oltre 500mila euro a Belvedere Ostrense. Tre sono gli interventi che vedranno l’avvio entro il mese di settembre e uno in via di ultimazione. «Il primo - si legge nella nota - riguarda la realizzazione di una tura di pali atta ad arrestare il fenomeno franoso del terreno a valle del Bocciodromo. Contestualmente verrà realizzata un’ulteriore fila di parcheggi, oltre ad una strada che garantirà la circolazione attorno allo stabile. Un intervento complessivo da 227 mila 634,41 euro, i cui lavori sono stati affidati alla ditta Maccari Giancarlo Costruzioni s.r.l. di Camerino, aggiudicatrice della gara d’appalto espletata dalla Provincia di Ancona. L’intervento è finanziato per 150mila euro con fondi a carico del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare - Piano Stralcio 2019 per interventi contro il dissesto idrogeologico che vede la Regione Marche come soggetto attuatore e per 77 mila 634,41 euro mediante mutuo contratto dal Comune con Cassa depositi e prestiti.  Il secondo, prevede la messa a norma del Palazzetto dello Sport dal punto di vista del pubblico spettacolo e della normativa antincendio. L’intervento, improrogabile e sollecitato più volte dalla prefettura garantirà l’accesso in tutta sicurezza del pubblico, con una capienza massima di 245 persone. Il costo dell’intervento è pari a 99 mila 950,00 euro, finanziato totalmente con il contributo concesso dal Ministero dell’Interno. Il terzo, riguarda la realizzazione del percorso pedonale in via Crocifisso-Pozzolungo, che partendo dalla Chiesa del Santissimo Crocifisso collegherà lo stadio comunale “M. Piccioni” e quindi il “giro dei pozzi”, ottenendo così un anello di quasi 6 chilometri da percorrere in tutta sicurezza e a contatto con la natura. Lungo il percorso verranno riqualificate le due aree pic-nic esistenti e realizzata una terza area nella parte a valle. Il costo dell’intervento è di 185 mila euro ed è finanziato per il 70% con il contributo del Gal Colli Esini - San Vicino nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 (126 mila 270,46 euro) e per il restante 30% (59 mila 613,97 euro) mediante mutuo contratto dal Comune con Cassa depositi e prestiti».

Prosegue il comunicato: «Il quarto, in via di ultimazione, riguarda l’adeguamento della ex scuola elementare per il trasferimento del servizio di Asilo Nido. Com’è ormai noto a seguito della partecipazione ad un precedente bando del Ministero dell’Interno con il quale avevamo ottenuto un finanziamento di € 38.000,00 per la verifica della vulnerabilità sistemica dell’edificio in via Orti (attuale sede dell’asilo Nido) è emerso che la struttura non risponde ai parametri previsti dalla legge in caso di calamità e pertanto è sorta la necessità di intervenire nell’edificio entro due anni e mezzo. A fronte di ciò, abbiamo ritenuto opportuno trasferire il servizio di Asilo Nido presso la ex scuola elementare, già dal prossimo settembre. Pertanto i lavori di adeguamento riguardano la realizzazione della mensa interna e della sala refettorio, l’adeguamento dei bagni e di altri lavori necessari secondo la normativa per l’espletamento del servizio, con un costo complessivo di 47 mila 788,30 euro, finanziato con i fondi relativi al risultato di amministrazione anno 2020 – parte destinata agli investimenti».

Luca Baldi-2«Quotidianamente si sente parlare di semplificazione e di burocrazia quale impedimento alla crescita e allo sviluppo, purtroppo è proprio così, anche nel nostro piccolo ci troviamo quotidianamente ad affrontare questo grave e pesante macigno -commenta l'Assessore ai lavori pubblici Luca Baldi-  ma la determinazione nel cercare di migliorare il nostro Belvedere spesso ha la meglio e ci dà la forza nell’andare avanti».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percorsi pedonali, adeguamenti e molto altro: al via i lavori per oltre mezzo milione

AnconaToday è in caricamento