rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità Centro storico / Corso Giuseppe Garibaldi

Corso Garibaldi, le panchine hi-tech non piacciono: si va verso la rimozione

Prende corpo l'ipotesi dello spostamento in altre sedi. La conferma del Comune, che annuncia anche la volontà di creare eventi lungo la spina dei corsi

ANCONA - Non piacciono le panchine hi-tech lungo corso Garibaldi e Il Comune pensa di spostarle in altri luoghi della città. La conferma è arrivata oggi in consiglio comunale dall’assessore alla cultura, Paolo Marasca, interrogato dal consigliere Fratelli d’Italia, Angelo Eliantonio. L’eventuale spostamento seguirebbe logiche di utilità «Potrebbero essere utili in altre aree, perché si prestano per iniziative con associazioni e altre realtà socio-culturali. Il riutilizzo in quelle sedi è ipotizzabile- conferma Marasca- quelle isole pedonali potrebbero lasciare il posto a qualcosa di più agevole». Si aspetta la definizione del masterplan, ovvero la programmazione preliminare della serie di eventi con finanziamenti dello IAT. 

Il discorso rientra nella volontà, annunciata dallo stesso Marasca, di creare eventi lungo la spina dei corsi: «Si sta lavorando con gli stessi operatori e con l’ufficio turismo alla chiusura del masterplan, è plausibile pensare che alcuni interventi consisteranno nelle modifiche su un corso che ormai è cambiato negli anni- spiega Marasca- vogliamo aumentare gli eventi e rendere i corsi popolari di iniziative, al di là dei flussi turistici che arrivano dall’esterno. Per le isole hi-tech però aspettiamo la chiusura di tutto il mosaico, in modo tale da non andare a lavorare su un singolo contesto, ma in base a una visione d’insieme». «Per abbellire il corso non servono opere faraoniche- replica Eliantonio- serve solo più verde, fioriere che non siano solo grandi portacenere e maggiore illuminazione». 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Garibaldi, le panchine hi-tech non piacciono: si va verso la rimozione

AnconaToday è in caricamento