Attualità

Gaia Segattini da record: raccolti 128.000 euro con l’Equity Crowdfunding

In pochi giorni raggiunto l’obiettivo minimo. Spazio a nuovi investitori che diventano quindi soci di Gaia Segattini Knotwear

ANCONA – Un risultato incredibile raggiunto in un mese. Lo scorso 18 aprile, l’imprenditrice marchigiana Gaia Segattini, ha dato vita ad una campagna di Equity Crowdfunding per la sua società benefit Gaia Segattini Knotwear. Nel giro di poche settimane sono stati raccolti 128.000 euro – ventottomila in più dell’obiettivo minimo - con oltre 130 sottoscrizioni. Di fatto non si tratta di una mera raccolta fondi ma di una vera e propria ricerca di nuovi investitori e soci in grado di far compiere un ulteriore salto di qualità all’azienda made in Marche. Chi ha scelto di partecipare alla campagna ha sposato un progetto fortemente legato alla sostenibilità: Gaia Segattini Knotwear infatti, produce maglieria con filati pregiati provenienti da giacenze produttive e rigenerati attraverso un network di piccoli e micro-laboratori artigiani appartenenti ad una filiera di soli 70 km. Solo nel 2022 è stato utilizzato il 97% di giacenze di produzione di qualità e rigenerati. Di fatto è stato fortemente limitato lo spreco di materie prime in un momento storico in cui anche la Commissione Europea ha lanciato un monito al settore moda, in considerazione di un dato spaventoso: ogni anno in Europa, 6 milioni di tonnellate di abiti finisce in discarica.

Un modello d’impresa raro che non è sfuggito agli organizzatori del Premio Impresa Ambiente: lo scorso aprile infatti, Gaia Segattini è stata premiata a Venezia come vincitrice nella categoria “Miglior gestione sviluppo sostenibile”. Un ulteriore riconoscimento del suo prezioso lavoro di recupero e lotta agli sprechi nel settore moda.

Intanto la campagna di Equity Crowdfunding sta ottenendo grande successo e procede a gonfie vele. Un premio ad un modello d’impresa ma anche il riconoscimento dei nobili obiettivi per cui è nata: accelerare il canale fisico grazie ad un progetto retail, eventi in store dedicati e creazione di “Casa Knotwear”, un punto vendita esperienziale accanto al maglificio che sarà anche luogo di incontro, formazione e cultura grazie al coinvolgimento delle scuole; il potenziamento del canale fisico grazie ad un progetto retail con assortimenti e eventi in store dedicati a negozi selezionati su tutto il territorio nazionale (oltre alle installazioni “pop-up”); il miglioramento della customer experience dello shop on line e gestione del magazzino anche grazie al ripensamento del sito web e degli strumenti di back-end. Infine, il potenziamento dell’organizzazione aziendale con investimenti specifici in ambito Digital Marketing e Supply Chain. 

Quello dell’Equity Crowdfunding è un tassello fondamentale per puntare ad una ulteriore crescita di una realtà che dal 2019 al 2022 ha registrato un aumento di fatturato del 370%, il 95% del totale proveniente dall’Italia. Questo grazie a scelte razionali e consapevoli, nel segno di un modello d’impresa responsabile basato sulla sostenibilità e sull’economia circolare, che tiene conto della necessità di ridurre ancor di più l’impatto sull’ambiente. Gaia Segattini ha ormai un’esperienza sempre più consolidata nel settore della moda sostenibile. Le sue scelte e il forte legame con la sua community digitale, ne hanno rafforzato prestigio e credibilità al punto che ormai è sempre più presente ad eventi e dibattiti legati al tema dell’artigianato e della sostenibilità. Solo a maggio, è stata protagonista di tre importanti appuntamenti: a Prato nel corso di alta formazione "Management della filiera moda sostenibile"  diretto da Silvia Gambi (esperta di moda sostenibile), a Verona per il talk  Artigianato digitale nel settore moda"  e poi a Roma  per un ciclo di eventi denominato “Conversazioni sul denaro", realizzato da Equonomics e Unicredit. Proprio nella capitale, Gaia Segattini terrà per la prima volta un pop up store i prossimi 8-9-10 giugno presso Labonin.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaia Segattini da record: raccolti 128.000 euro con l’Equity Crowdfunding
AnconaToday è in caricamento