rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità Osimo

Frana Aspio, incontro in Prefettura. Il sindaco chiede certezze sui fondi, Anas ha già pronta la ditta per i lavori

Questa mattina si è svolto un incontro in Prefettura richiesto dall'Amministrazione comunale di Osimo, presente il Sindaco Pugnaloni con Regione Marche, presente l'Assessore Baldelli e Anas per fare il punto sulle attività di ripristino della strada regionale 361 “Septempedana”, gravemente danneggiata da una frana in zona Aspio

ANCONA - Questa mattina si è svolto un incontro in Prefettura richiesto dall'Amministrazione comunale di Osimo, presente il Sindaco Pugnaloni con Regione Marche, presente l'Assessore Baldelli e Anas per fare il punto sulle attività di ripristino della strada regionale 361 “Septempedana”, gravemente danneggiata da una frana in zona Aspio, nel comune di Osimo, in seguito al maltempo che ha interessato la zona tra il 19 e il 23 gennaio. In particolare, il fronte franoso si estende sul corpo stradale per circa 60 metri di lunghezza con un dislivello di 12 metri.

"Anas è subito intervenuta per mettere in sicurezza la circolazione delimitando l’area interessata e istituendo il senso unico alternato regolato da semaforo- si legge in una nota ufficiale- al contempo sono state avviate tutte le attività necessarie alla progettazione dei lavori di ripristino e ricostruzione del corpo stradale. Nel dettaglio, sono state eseguite le prove geotecniche e i prelievi del terreno per caratterizzare la stratigrafia. Il laboratorio incaricato da Anas per le prove sui materiali consegnerà i risultati entro domani, 8 febbraio. A seguire, Anas redigerà il progetto esecutivo per ripristinare completamente la funzionalità dell’infrastruttura. La strada, di proprietà della Regione Marche, è gestita in convenzione da Anas per la manutenzione ordinaria/ricorrente. L’intervento di ripristino e ricostruzione del corpo stradale sarà finanziato dalla Regione ed eseguito da Anas che ha già incaricato un’impresa specializzata grazie ad un Accordo Quadro esistente. Una volta ultimato il progetto esecutivo sarà pertanto possibile avviare immediatamente il cantiere. La durata dei lavori è strettamente correlata alle attività da eseguire che saranno dettagliate nel progetto esecutivo. Il Sindaco Pugnaloni ha richiesto rassicurazioni su finanziamento dell'opera e celerita' dell'intercento. L'Assessore Baldelli ha rassicurato sul finanziamento e l'Anas ha rassicurato sulla celerita' della realizzazione dell'opera. Un lavoro di squadra premiato da Sua Eccellenza il Prefetto che ha riunito tutti attorno ad un tavolo istituzionale ben riuscito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana Aspio, incontro in Prefettura. Il sindaco chiede certezze sui fondi, Anas ha già pronta la ditta per i lavori

AnconaToday è in caricamento