rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità

Discoteche in attesa: «Tampone ai vaccinati? Sarebbe devastante»

I rappresentanti del sindacato locali da ballo alzano gli scudi cercando di scongiurare la misura restrittiva al vaglio del Governo

L’eventuale misura restrittiva per il contenimento dei contagi, quella del tampone in discoteca anche per i vaccinati, che potrebbe essere adottata nella cabina di regia del Governo di giovedì sta creando agitazione tra gli operatori del mondo della notte. In vista delle festività, ma soprattutto del capodanno, sarebbe un ulteriore colpo ad un settore già largamente penalizzato nel passato e come ripetuto da Francesco Sabbatini Rossetti, rappresentante del sindacato locale da ballo (S.I.L.B.), potrebbe essere devastante:

«Per noi sarebbe un ulteriore schiaffo e già in passato siamo stati penalizzati. Forse i più penalizzati in assoluto. Le prenotazioni sono in ribasso, la gente ha paura nonostante i locali siano luoghi sicuri con il Super green pass. Come ho sempre ripetuto da noi le regole si rispettano senza problemi. Cosa accadrebbe in assenza di un passo indietro da parte del Governo? Sarebbe la mazzata finale perché comporterebbe code interminabili e costi esorbitanti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche in attesa: «Tampone ai vaccinati? Sarebbe devastante»

AnconaToday è in caricamento