rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

Caccia al tampone in farmacia, aumentano i positivi: «Situazione ingestibile»

Aumentano le richieste di test rapidi sia per adulti che per bambini. Circa il 10% dei tamponati riceve l’esito positivo

La nuova ondata di Covid, con la paura per le diverse varianti, si è tradotta anche in una corsa al tampone che sta letteralmente travolgendo le farmacie. In questi giorni, senza prenotazione, diventa difficilissimo trovare un posto per eseguire il test rapido con la conseguenza che all’esterno si creano code sempre maggiori. Ad aggravare il procedimento, una volta riscontrato un positivo (e sono sempre di più quelli emersi da test rapidi), il fatto che le stanze utilizzate per i tamponi devono essere chiuse e sterilizzate per diversi minuti.

A dare uno spaccato di quanto sta accadendo è Lorenzo Zecchini, titolare della Farmacia Zecchini di Piazza Roma: «La situazione è ingestibile, non ci sono altre parole da utilizzare. Non facciamo meno di cento tamponi al giorno e le richieste arrivano da adulti, bambini e ragazzi indistintamente. Il tasso di positività è salito moltissimo, mediamente intorno al 10%. La maggior parte di chi si presenta è asintomatico, stiamo facendo davvero fatica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia al tampone in farmacia, aumentano i positivi: «Situazione ingestibile»

AnconaToday è in caricamento