Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità Quartiere Adriatico / Viale della Vittoria

Botox, filler e laser: alla scoperta del ritocco soft con la dottoressa Cirino

Riesce a dare un supporto alle sue pazienti che lottano contro l'invecchiamento cutaneo. Tra le richieste che vanno per la maggiore tra le anconetane ci sono la definizione del profilo mandibolare e i trattamenti anti-macchie

I pazienti, uomini e donne, arrivano con dei bisogni ma senza sapere con precisione cosa fare. Percepiscono che qualcosa davanti allo specchio non torna: a volte sono gli anni che passano e quelle 5c2ccdbd-316b-4b9c-90f1-0d7f7db0e2f0-2rughe sempre più profonde, altre volte si tratta di imperfezioni diventate un peso o, ancora, è quel qualcosa del proprio corpo che non si sopporta e che si vuol cambiare ad ogni costo. Così Alessia Cirino, medico chirurgo estetico di 30 anni, nata in provincia di Palermo ma residente nella città dorica da qualche anno, ascolta le esigenze di tutti i suoi pazienti. Una professionista, certo, ma anche una confidente discreta in una città come Ancona, dove il ritocchino spesso si fa ma non si dice. «Rispetto alle grandi realtà dove i trattamenti sono mordi e fuggi - dice la dottoressa Cirino - e dove magari una paziente la incontri per un botox e poi non la rivedi più, ad Ancona riesco a seguire la maggior parte delle donne e degli uomini prendendomene cura. Il processo di invecchiamento cutaneo, infatti, è una cosa che progredisce con il tempo e per questo è così importante la costanza». Il passaparola e i social in questo settore contano moltissimo: «Quando sono arrivata in città - prosegue - non è stato facile farmi conoscere. Poi si è sparsa la voce e così oggi ho diverse clienti che vengono con amiche e parenti. Poi, certo, bisogna saper capire qual è il trattamento più giusto per ognuna di loro. Sta lì la bravura di un medico. Magari quello che è giusto per una persona sarebbe sbagliato per un'altra». 

I trattamenti più richiesti 

7b613c7f-d566-4ee2-8d7a-b33777e04b2f-2«Adesso va per la maggiore - prosegue Cirino - la definizione del profilo mandibolare con il filler. Serve per migliorare il rilassamento cutaneo in quella zona. Il rinofiller, poi, è una tecnica di medicina estetica molto richiesta che va a correggere la gobbettina del naso. Con queste iniezioni si va a risolvere solo l'aspetto estetico e non funzionale, simulando quindi il risultato dell'intervento chirurgo». Ma non è tutto: se infatti con la mascherina si è più portati a notare le "zampette di gallina" e quindi a volerle eliminare, d'altro canto questa protezione gioca un ruolo fondamentale se si vogliono nascondere i lividi che possono formarsi dopo un trattamento riempitivo come il filler. «Monte donne - prosegue il medico - ne hanno approfittato per nascondere i segnetti che potevano presentarsi due o tre giorni dopo». Ma la pandemia ha portato anche l'abitudine ad applicare spessissimo il gel igienizzante sulle mani: «Ho diverse clienti - dice - che a causa dell'utilizzo di questi prodotti hanno presentato problemi di secchezza alle mani. Per ripristinare l'epidermide, quindi, ci sono dei trattamenti appositi che vanno a migliorare e a risolvere la disidrosi».

Quando il "ritocchino" non basta

La medicina estetica ha dei limiti e bisogna finire sotto i ferri per ottenere dei risultati permanenti. La dottoressa Cirino ha pensato anche a questo problema: «Io ho una formazione di chirurgia estetica e poi di medicina estetica, sono un medico giovane e le pazienti si aspettano nel campo degli interventi una certa eperienza legata al tempo di professione di un chirurgo. Per questo ho deciso che per interventi di mastoplastica additiva, rinoplastica, addominoplastica e quant'altro avrei svolto una sorta di "planner" per le mie pazienti. In pratica consiglio loro il chirurgo che io ritengo migliore in quel campo, sono presente in sala operatoria e opero come secondo chirurgo ma, allo stesso tempo, mi prendo la responsabilità del risultato finale. Credo che questo servizio dia grande fiducia e conforto alle donne che si sottopongono ad operazioni di questo tipo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botox, filler e laser: alla scoperta del ritocco soft con la dottoressa Cirino

AnconaToday è in caricamento