rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

Boxe e sociale, la Pugilistica Dorica tra ring ed eventi all’insegna dell’inclusione

Tra le varie iniziative c’è anche quella del 20 marzo al Palabrasili con dieci incontri di assoluto valore

ANCONA- Il pugilato che fa bene e che include. Poggiando su questi capisaldi, la Pugilistica Dorica 2006 ha promosso una serie di eventi e di iniziative all’insegna dello spettacolo e dell’inclusione. La società anconetana del presidente Franco Caporelli, che annovera al suo interno tecnici esperti come Adelchi Tonucci e Giuseppe Cola e futuri coach quali Gabriele Giovannelli e Stefano Caporelli, è attivissima nel suo campo sia con i bambini (5-12 anni), con i giovani (12-15) con gli amatori e, da gennaio 2022, anche con una sezione dedicata al pugilato femminile.

A questo proposito, va menzionato l’evento organizzato in programma per domenica 20 marzo alle ore 16 al Palabrasili di Collemarino che vedrà in scena sul ring dieci incontri dilettantistici (Gioacchini, Squillante, Caporelli, nella foto in copertina, D’Andrea tra i più attesi per la Pugilistica dorica. Presenti anche nomi di assoluto valore come Iengo e Fiorentino della GLS Dorica nonché Fondi dell’Upa Boxe Ancona) e un’ampia parentesi di light boxe giovanile riservata alla categoria 12-13 anni. L’ingresso sarà gratuito.

Il progetto più ambizioso, tuttavia, riguarda un percorso di “Boxe Therapy” sotto l’egida di Stefano Caporelli dedicato alle persone più in difficoltà proprio esaltando la boxe come forma di riabilitazione sia fisica che psicologica. Attraverso l’aiuto dell’Associazione “Marco Vive”, la Pugilistica Dorica mira ad ampliare il proprio ventaglio di offerte ai disabili così da consentir loro la pratica sportiva e aiutarli con un percorso sociale-integrativo mirato e specifico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boxe e sociale, la Pugilistica Dorica tra ring ed eventi all’insegna dell’inclusione

AnconaToday è in caricamento