rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Attualità

Taglio degli alberi, il Ctp scrive al sindaco: «Basta abbattimenti scriteriati»

Il comitato territoriale numero tre si è rivolto al primo cittadino chiedendo attenzione sulla questione

Il Ctp3, Comitato territoriale di partecipazione da sempre molto attento sul tema alberi, ha scritto al sindaco di Ancona Valeria Mancinelli chiedendo un’immediata attenzione alle politiche di taglio degli alberi in città:

«Sindaca Mancinelli, facciamo basta col taglio degli alberi – scrive la rappresentante Loretta Boni -La sindaca Mancinelli non ha ancora capito che i platani non si tagliano e che la qualità del verde urbano che abbiamo dipende dalla manutenzione e dalla cura. Agli Archi, lungo la Via Marconi erano rimasti tre platani. Stanno abbattendo gli ultimi. Ovunque comitati di cittadini si mobilitano in tutte le città per evitare gli abbattimenti. Possibile che ancora gli amministratori locali non abbiano acquisito la giusta sensibilità? Non sono serviti nemmeno i risultati dichiarati dal dottor Bonifazi responsabile del Progetto Inquinamento Ambientale che dati alla mano ha mostrato un allarmante livello di inquinamento nella nostra città con conseguenze pesanti sulla salute dei cittadini e ha affermato l’importanza di un verde urbano capace di assorbire inquinamento, calore e rumore. Quei platani servivano lì, proprio sulla Via Marconi e almeno gli ultimi tre potevano rimanere a memoria del lungo viale storico di Via Marconi. Mi rivolgo direttamente alla Mancinelli. Non faccia più abbattimenti in città senza ragione. Lei sa perfettamente di essere in torto. Il Comune di Ancona che sta amministrando ormai da otto anni non ha ancora un regolamento del Verde, un censimento arboreo come previsto dalle normative che sono già di qualche anno fa. Non c’è nessun albero del Comune di Ancona segnalato all’Anagrafe nazionale come albero monumentale. Come Ctp3 non ci stancheremo di chiederlo. La nostra Città, i nostri quartieri devono essere ripensati. In attesa che tutto cambi, con meno macchine meno fumi del porto, meno inquinanti il verde pubblico urbano curato è davvero quell’uovo di Colombo che può salvarci».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio degli alberi, il Ctp scrive al sindaco: «Basta abbattimenti scriteriati»

AnconaToday è in caricamento