rotate-mobile
Attualità

«Sbarazzarci di Conerobus? Semmai il contrario. Sono solo bugie per costruire una pessima campagna elettorale»

Il primo cittadino ha risposto ad un'interrogazione della consigliera Pd Mirella Giangiacomi

ANCONA- «Negli ultimi dieci anni l’amministrazione comunale ha fatto di tutto per salvare Conerobus, chi afferma che in passato volevamo sbarazzarcene dice bugie sulle quali cerca di costruire una pessima campagna elettorale». Il sindaco Valeria Mancinelli risponde così all’interrogazione della consigliera Pd, Mirella Giangiacomi, che in Conasiglio comunale ha chiesto chiarimenti riguardo «alle dichiarazioni di un candidato sindaco (Daniele Silvetti ndr) apparse recentemente sulla stampa, secondo il quale in passato questa amministrazione avrebbe provato a sbarazzarsi di Conerobus». «Quando nel 2017 sembrava che si andasse a gara per l’affidamento dei servizi Tpl abbiamo cercato possibili interlocuzioni, anche con Ferrovie dello Stato coinvolgendo organizzazioni sindacali e lavoratori, per creare un‘alleanza forte così da poter vincere la gara, che poi invece è sfumata. Quello che abbiamo fatto non è stato per sbarazzarci di Conerobus ma per competere in quella gara che sembrava imminente. Di fronte a difficoltà oggettive siamo sempre intervenuti, da ultimo il Comune di Ancona ha anticipato a Conerobus 2,5 milioni di euro dal bilancio per aiutarla a fronteggiare le difficoltà dovute all’aumento dei costi e alla diminuzione dei ricavi. Chiediamo che la stessa anticipazione faccia anche la Regione Marche».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sbarazzarci di Conerobus? Semmai il contrario. Sono solo bugie per costruire una pessima campagna elettorale»

AnconaToday è in caricamento