Martedì, 21 Settembre 2021

Green pass in palestra: «Massacro per l'attività», ma c'è chi dice sì | VIDEO

L'opinione del titolare di una palestra di Ancona, insieme a quella di alcuni clienti. Tema del giorno: Green pass obbligatorio per allenarsi, tra conti che non tornano e rischio sanitario

«Non siamo più istruttori, stiamo diventando controllori e la cosa comincia a pesare, mi sta passando la voglia di fare questo lavoro». Parole stanche quelle di Stefano Falcicchio, titolare delle palestre Corpus di Ancona, sul Green pass obbligatorio per allenarsi in struttura. «A livello economico, quando hanno chiuso, ci abbiamo rimesso soldi. Stessa cosa quando abbiamo riaperto, perché è vero che la gente sta venendo in palestra ma sta recuperando i mesi persi. Non stiamo ancora guadagnando». Anzi, il timore è quello di andare in debito. Il pensiero del socio-amministratore della catena anconetana va a quanti, pur avendo pagato l'abbonamento, scelgono di non vaccinarsi. «Con chi non si è sottoposto alla vaccinazione, e ne ha tutto il diritto, cosa dovremmo fare? Restituire i soldi dell'abbonamento? Oltre a non guadagnare rischiamo di rimetterci ancora». Tra i clienti c'è chi sposa la sua linea: «E' una misura schifosa, fanno morire le attività e scommetto che in autunno chiuderanno di nuovo» dice una donna. «Io sono d'accordo, così chi ha il vaccino può allenarsi senza correre il rischio di essere infettato, basterebbe implementare un sistema online per il riconoscimento dei vaccinati» replica un ragazzo. Le loro voci. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Green pass in palestra: «Massacro per l'attività», ma c'è chi dice sì | VIDEO

AnconaToday è in caricamento