Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Tirreno-Adriatico e i big del ciclismo a casa di Scarponi: commozione e ricordi – VIDEO 

 

A vincere la quinta tappa della Tirreno-Adriatico è stato l’inglese Adam Yates davanti al campione del mondo Peter Sagan, ma non è stato il risultato sportivo a emozionare il pomeriggio di Filottrano. La tappa ha reso omaggio alla memoria di Michele Scarponi, il capitano del team Astana morto il 22 aprile scorso in un incidente durante l’allenamento e a pochi giorni dall’inizio del Giro d’Italia. Drappi gialli e blu (i colori dell’Astana), palloncini e maglie sventolavano sui balconi e in mano agli appassionati. Foto autografate dell’Aquila di Filottrano erano esposte sulle vetrine e saracinesche di quasi tutti i bar e negozi. Migliaia di persone hanno gremito Corso del Popolo per applaudire l’arrivo dei campioni come Fabio Aru, Chris Froome, Vincenzo Nibali e Peter Sagan. I pensieri però erano tutti per Michele e qualcuno non ha trattenuto le lacrime di commozione. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento