Sport

Ancona in serie C, i tifosi festeggiano al Passetto

La festa è andata avanti per ore. Momento clou quando, poco dopo le 19, sono arrivati i giocatori dell'Ancona, che non hanno potuto non prendere parte ai festeggiamenti, unendosi alla bolgia e ai cori

«Riecco C» recitava lo striscione che ieri campeggiava sulla parte più alta del Passetto dove, alle 18, si sono dati appuntamento tutti i tifosi biancorossi. L’Ancona ieri è tornata ufficialmente in serie C. Certo che se i dorici di Cornacchini avessero vinto sabato contro la Recanatese, sarebbe stata tutta un’altra atmosfera. Ma dopo anni di inferno così, cosa importa? Conta solo che l’Ancona 1905, dalla prossima stagione, possa tornare a dire la sua tra i professionisti. Dalle 18 in poi i supporters biancorossi hanno continuato a radunarsi, fino ad arrivare a centinaia di persone. Il cuore del quartiere Adriatico, per un paio d’ore, è stato un tripudio. Per ore i tantissimi giovani, ma anche le famiglie, hanno festeggiato a dovere. Bandiere, sciarpe, clacson a più non posso, mentre i più irriducibili hanno cantato quei cori che, dalla curva, hanno accompagnato tutta la stagione degli 11 di Mr Cornacchini

Ma qualcuno meno giovane, che ha vissuto altri palcoscenici, mormorava la propria amarezza per dover festeggiare l’approdo in serie C, per colpa di chi ha fatto fallire una società di più di 100 anni di storia. A questo risponde Eros Giardini, leader dei C.U.B.A. (Club uniti biancorossi Ancona): «E’ sempre una meraviglia vivere una giornata così che, per me, si ripete ogni 14 anni. Sono commosso. L’importante era raggiungere gli obiettivi. Per certi versi questa era una promozione fondamentale che ci riporta là, dove per molti anni, siamo stati in maniera consona, dopo un inferno voluto da parte di qualche ladrone, non certo del campo».

La festa è andata avanti per ore. Momento clou quando, poco dopo le 19, sono arrivati i giocatori dell’Ancona che, non hanno potuto non prendere parte ai festeggiamenti, unendosi alla bolgia e ai cori che, in alcuni momenti, non hanno risparmiato i cugini ascolani. Forse perchè, dal prossimo anno, non solo ritorna la serie C nel capoluogo dorico, ma anche il derby con l’Ascoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona in serie C, i tifosi festeggiano al Passetto

AnconaToday è in caricamento