Pallanuoto A2 maschile, la Barbato Design Vela torna in acqua sabato a Brescia

Durante il periodo natalizio Simo e compagni si sono allenati con costanza, nuovamente in acqua sia il capitano sia il giovane Ciattaglia, per cominciare il 2017 nel modo migliore possibile

Ricominciano le sfide di campionato anche per la Barbato Design Vela Ancona, che sabato per il quinto turno affronta la trasferta di Brescia. Si gioca alle 15, è la terza trasferta per gli anconetani, che si troveranno di fronte più o meno la stessa squadra affrontata nella scorsa stagione di serie B.

Durante il periodo natalizio Simo e compagni si sono allenati con costanza, nuovamente in acqua sia il capitano sia il giovane Ciattaglia, per cominciare il 2017 nel modo migliore possibile. Un torneo e diversi allenamenti a Bari, quindi questa settimana di rifinitura in vista della sfida bresciana. Ne parla il tecnico dorico, Igor Pace: “A Bari abbiamo giocato con Crotone e Cosenza, inoltre svolto un allenamento e giocato la finale contro il Bari. Un'esperienza molto utile, anche dal punto di vista mentale, ci siamo allenati giocando, i ragazzi hanno risposto bene e questa settimana li ho trovati in una buona condizione. Per la prossima partita avrò tutti a disposizione, dal momento che anche gli influenzati sono rientrati nei ranghi. Ci stiamo allenando bene, anche il test con il Pescara ci aiuterà a farci trovare pronti per la sfida di sabato. Il Brescia quest'anno non l'ho mai visto, ma mi aspetto sempre una squadra forte, come lo scorso anno, con due giocatori come Zugni e Maitini, che sono sicuramente i giocatori che temiamo di più. Inoltre è rientrato anche Tortelli che ha fatto l'A2 con il Lodi. Avversari che fanno dell'intensità e dei contropiedi l'arma migliore... noi ultimamente non abbiamo avuto partenze fulminanti, speriamo di non concedere loro un vantaggio iniziale”. La Barbato Design Vela Ancona ha perso l'ultima in casa contro la Rari Nantes Florentia, una partita in cui i dorici avrebbero sicuramente potuto fare di più, come magari avrebbe potuto fare anche la Florentia, fatto sta che per i dorici s'è trattato della quarta sconfitta dopo quella di Bologna, in casa con il Sori e quella di Chiavari. Gare in cui la Barbato Design è piaciuta a tratti o a lungo, ma non nei momenti che si sono rivelati decisivi per l'esito dell'incontro. Gli anconetani sono giovani – 20,5 anni la media della squadra – e hanno un buon margine di crescita, specie se si tiene conto della necessità di migliorare l'affiatamento con i nuovi arrivati. Ma adesso è arrivato il momento di cominciare a fare punti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento