Sport

Sognare si può, il Città di Falconara sbarca in finale

Con il 4-4 maturato in casa del Real Statte le citizens fanno loro la serie delle semifinali approdando all'ultimo atto che mette in palio lo scudetto. Di Pato, Guti, Marta e Pereira i sigilli di una vittoria dedicata all'assente Taty

L'esultanza del Città di Falconara qualificato per la finale

Falconara vola in finale ma onore al merito a un grande Real Statte che impatta 4-4 in rimonta dopo essere andato sotto di tre gol nel primo tempo, spinto dalle giocate dell’asso Renatinha. Alla fine grande forcing delle rossoblu con il quinto di movimento e, alla sirena, è festa marchigiana per il passaggio del turno. Partita a ritmi altissimi. Pronti via ed è subito sfida tra le ragazze con il 99 sulle spalle. La prima “sportellata” la vince Dal’maz che ruba palla a Renatinha, mette il turbo, salta Margarito e deposita in rete. Statte colpito a freddo. Le rossoblu vacillano sul palo alla grande azione di Pereira dopo il doppio triangolo prima con Guti e poi con Marta ma poi capitolano al 7’ quando Guti strappa palla all’avversaria, mette in moto Marta che le rende la sfera sul secondo palo. La reazione dello Statte non si fa attendere ma è confusa. La squadra di Marzella va vicinissima al gol con un’azione insistita di Boutimah e Renatinha in area ma nel batti e ribatti le conclusioni delle bomber di casa incocciano su Dibiase e su capitan Luciani a chiudere tutti gli spazi. Ancora Renatinha pericolosa e ancora Dibiase provvidenziale nel deviare in corner. Al 14’ Violi spreca tirando sul portiere in uscita. Il terzo gol è un capolavoro di rapina di Marta che approfitta della deviazione di Boutimah e trasforma con un perfetto diagonale. Al 18’ Marzella inserisce il portiere di movimento e riesce ad accorciare con Renatinha. Ferrara potrebbe ristabilire a 1 minuto dal termine ma ha troppa fretta di concludere e così non centra lo specchio. Nella ripresa il ritorno in campo delle padrone di casa è con tutt’altra mentalità. Dopo appena 32 secondi Renatinha riapre la gara con un bellissimo esterno che si ferma nel sette alle spalle di Dibiase. Il Falconara, colpevole di non chiuderla subito con Dal’maz in contropiede, subisce la stessa moneta: la firma è sempre di Renatinha. Il 3-3 è una doccia gelata che però ha il merito di risvegliare le falchette. Le ragazze di mister Neri riprendono il solito giro palla anche se da parte delle avversarie c’è maggiore intensità rispetto alla prima frazione di gioco. Al 7’ Boutimah può far male ma il suo tiro è troppo centrale e facile preda di Dibiase. Margarito ha il suo daffare prima su Pereira e poi su Dal’maz. Al 12’ Nona potrebbe far male ma sulla linea, a portiere battuto, si impone Mansueto. La porta sembra stregata per Dal’maz che, dopo aver centrato un palo, decide allora di vestire i panni della donna assist: al 13’43’’ recupera in difesa e si fa tutta la fascia per poi servire a Pereira una palla facile facile da metter dentro. Citizens di nuovo in avanti, ioniche di nuovo a rincorrere. Mansueto, a tre minuti dal termine, si fa ipnotizzare dall’estremo delle falchette. Va meglio a Boutimah che risolve un’azione insistita delle sue dopo salvataggio di Dibiase su Renatinha. Col portiere di movimento Marta, a 8 secondi dalla sirena, sfiora il gol a porta vuota ma va bene così. Le Citizens si aggiudicano il pass per la finale scudetto. Prima gara, domenica 6 giugno al PalaBadiali contro la vincente tra Montesilvano e Kick Off.

REAL STATTE - CITTA' DI FALCONARA

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Soldevilla, Boutimah, Valeria, Renatinha, Protopapa, Discaro, Violi, Pedroso, Demarchi, Mansueto, Linzalone. All. Marzella

CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Luciani, Nona, Pereira, Dal'Maz, Guti, Rubal, Marta, D'Amaro, Ferrara, Pesaresi, Marcelli. All. Neri

MARCATRICI: 2'46'' p.t. Dal'Maz (F), 7'15'' Guti (F), 16'46'' Marta (F), 18'47'', 0'32'' e 1'50'' Renatinha (S), 13'43'' Pereira (F), 17'55'' Boutimah (S)

AMMONITE: Mansueto (S), Dal'Maz (F), Violi (S)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sognare si può, il Città di Falconara sbarca in finale

AnconaToday è in caricamento